ATO PA 1. RIAPRE LA DISCARICA DI PARTINICO MA LA SITUAZIONE RESTA CRITICA

Riapre da oggi la discarica di Partinico, ma solo per il deposito dei rifiuti. Il presidente della Provincia Regionale di Palermo, Giovanni Avanti e il sindaco di Partinico Salvo Lo Biundo, hanno firmato le rispettive ordinanze per la riapertura dell’impianto. Il tritovagliatore però rimane guasto e passeranno ancora alcuni giorni per la riparazione. In alcuni comuni la raccolta dei rifiuti, ferma da 5 giorni, sta lentamente riprendendo. Ma la Servizi Comunali Integrati rimane in crisi di liquidità. Le casse sono vuote e a rischio ci sono di nuovo gli stipendi dei lavoratori. “Abbiamo espletato la gara per l’acquisto del tritovagliatore e del polipo ma non ci sono i soldi necessari per proseguire” dice Giacomo Palazzolo, presidente della società. “Siamo ancora in attesa dei 900,000 euro che dovrebbero arrivare dalla Protezione Civile”. Palazzolo interviene anche sulla riforma regionale dei rifiuti approvata nelle scorse settimane all’Ars. C’è un articolo infatti che prevederebbe il ritorno dei dipedenti dell’Ato rifiuti ai comuni. Il primo cittadino di Carini, Gaetano La Fata, apprendendo la notizia dell’apertura della discarica di Partinico, auspica un intervento immediato di mezzi e personale per far ritornare la situazione alla normalità nel più breve tempo possibile, considerata l’emergenza igienico sanitaria dichiarata dall’Asp di competenza in città.
Intanto negli autoparchi continuano i furti ai danni della Servizi Comunali Integrati: in quello di Carini un dipendente ha denunciato il furto di carburante e di due batterie da alcuni autocompattatori parcheggiati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy