I COMUNI DI MONTELEPRE E BORGETTO VOLANO A ROMA PER “GESTIONE PUBBLICA ACQUA”

Oltre 150 enti locali che aderiscono al Coordinamento “Enti Locali per l’Acqua Bene Comune e la Gestione Pubblica del Servizio Idrico” si sono costituiti in Associazione con lo scopo di rendere piu’ efficace la loro azione in difesa dell’acqua pubblica. La costituzione è avvenuta nel corso di un’assemblea nazionale che si è svolta sabato a Roma e alla quale ha partecipato anche il Comune di Montelepre, rappresentato dal capogruppo di maggioranza Salvo Platano e dal capogruppo di opposizione Faro Sapienza. I consiglieri comunali, era presente anche Carlo Gaglio di “Noi Con Voi”, hanno presentato all’assemblea le 940 firme dei monteleprini che vogliono che la gestione dell’acqua ritorni ad essere pubblica. Presente anche il capogruppo di opposizione del Comune di Borgetto, Giuseppe Barbaro.

Il Coordinamento, “Enti Locali per l’Acqua Bene Comune e la Gestione Pubblica del Servizio Idrico” è nato nel maggio 2009 a Palermo, aderiscono piu’ di 150 comuni e province, di centrodestra e di centrosinistra, uniti dalla convinzione che preservare la proprieta’ e la gestione pubblica dell’acqua anche attraverso la definizione del servizio idrico quale servizio pubblico privo di rilevanza economica rappresentino principi fondamentali per il buon governo locale. Il Coordinamento ha deciso pertanto di aderire alla manifestazione nazionale per la ripubblicizzazione dell’acqua che si terra’ il 20 marzo prossimo a Roma ed e’ parte del costituendo comitato promotore del referendum per l’acqua pubblica.
LE INTERVISTE NEL TG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy