BALESTRATE. PRESENTATO “A MAFIA E MALANDRINERIA” DI RICCARDO VESCOVO

Dalla progettazione del porto di Balestrate, alla strada di accesso, che però al porto non arriva, dal cemento depotenziato che sarebbe stato utilizzato per costruire la struttura, alla una guerra tra famiglie mafiose, forse per accaparrarsi gli appalti e avere voce in capitolo nella futura gestione. Questo e molto altro è raccontato in poco più di 80 pagine nel libro del giornalista balestratese Riccardo Vescovo, dal titolo “A mafia e malandrineria”, presentato sabato pomeriggio al Bacco’s Pub di Balestrate. Nel corso dell’incontro è stato inoltre proiettato un video documentario commentato da alcuni dei protagonisti della genesi del porto.
INTERVISTA NEL TG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy