CASTELLAMMARE DEL GOLFO. TRASPORTO DISABILI. APPELLO ALLE AZIENDE – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

CASTELLAMMARE DEL GOLFO. TRASPORTO DISABILI. APPELLO ALLE AZIENDE

Scade il comodato gratuito per l´utilizzo del pulmino per il trasporto disabili e l´Amministrazione comunale chiede alle aziende locali di intervenire “per non far mancare un servizio socialmente utile e necessario”. E´ ormai prossima, infatti, la scadenza del comodato gratuito grazie al quale il Comune ha potuto utilizzare, negli ultimi quattro anni, un pulmino Fiat, utilizzato per trasportare persone diversamente abili e non autonome, messo a disposizione dalla Società MGG Italia. “Un progetto che è stato reso possibile grazie alla sponsorizzazione di aziende del nostro territorio -spiega l´assessore alle Politiche Sociali, Antonia Maria Maniaci-. Attraverso questo automezzo abbiamo avuto l´opportunità di effettuare innumerevoli servizi a favore del sociale, rendendolo indispensabile, e questo ci porta a rivolgere l´invito a non interrompere tali servizi ed a contribuire ancora una volta affinchè si possa proseguire, provvedendo al trasporto di persone diversamente abili e non autonome. A causa delle continue riduzioni degli stanziamenti ai Comuni, l´Amministrazione comunale, facendosi portavoce dei disabili  del territorio, auspica  che le aziende, sensibili e con senso di responsabilità sociale, intervengano per non far mancare un servizio socialmente utile e necessario”. Per sensibilizzare le aziende a rinnovare la sponsorizzazione e trovarne altre disponibili, l´Amministrazione comunale ha indetto una conferenza di servizi, aperta alla stampa, che si terrà venerdì 12 febbraio, alle ore 12, presso l´aula consiliare (corso Bernardo Mattarella). “Ogni azienda che contribuirà alla realizzazione del progetto, rendendo possibile il trasporto disabili nei prossimi quattro anni, ne riceverà un  sicuro ritorno d´immagine -afferma l´assessore Antonia Maria Maniaci- poiché anche l´Amministrazione si impegna a dare una più costante visibilità alle aziende protagoniste di questo progetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.