ASSEGNATO ALLA PROVINCIA DI PALERMO BENE CONFISCATO ALLA MAFIA

Il prefetto di Palermo, Giancarlo Trevisone, ha comunicato ufficialmente alla provincia di Palermo l’avvenuta assegnazione all’Ente dell’appartamento di via Rosina Anselmi, 18 (parte alta di corso Calatifimi, zona Mezzomonreale) confiscato alla mafia. Il presidente della Provincia, Giovanni Avanti, attraverso l’assessorato alla Legalità, guidato dal vicepresidente, Pietro Alongi, ha richiesto i locali per ospitarvi lo sportello provinciale per l’immigrazione e i diritti umani.

“È sempre un evento significativo – dice il presidente Avanti – la restituzione alla collettività di un bene sottratto alla criminalità mafiosa. Da un lato, infatti, si tolgono risorse economiche, acquisite in modo illecito, alla mafia, dall’altro si restituiscono questi beni ai cittadini. L’avvenuta assegnazione del bene premia anche le finalità particolarmente importanti per le quali il nostro Ente aveva chiesto l’acquisizione della struttura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy