CARINI. INTERROGAZIONE DI MONTELEONE SU BUCHE NELLE STRADE

Le strade sconnesse, le buche nell’asfalto , le erbacce che invadono i marciapiedi , le perdite d’acqua che costellano le nostre strade danno il senso di abbandono e desolazione che sta contrassegnando la scadenza del mandato della Giunta La Fata. A scriverlo in una nota è il consigliere comunale dell’Unione Giovì Monteleone il quale sostiene che l’amministrazione uscente vuole che le buche negli asfalti e i buchi nel bilancio comunale vengano riparati da chi verrà dopo. In una interrogazione, Giovì Monteleone scrive che da circa 20 giorni nella via la Torre si è aperta una buca e che l’unico intervento eseguito è stato quello di delimitare la zona con qualche tondino di ferro da cantiere e del nastro di plastica ; inoltre, da circa 4 mesi nella vicina via Mattarella sono stati eseguiti degli scavi e la sede stradale non è stata ripristinata a regola d’arte. Nonostante le varie segnalazioni, prosegue il consigliere di opposizione, nessun provvedimento è stato finora adottato. Per Monteleone, la buca di via Pio La Torre e il manto stradale disconnesso di Via Mattarella presentano potenziali pericoli per gli abitanti e per quanti si trovano a percorrerle, infatti, sostiene ancora il consigliere comunale di minoranza, già alcuni autoveicoli sono stati danneggiati e i titolari degli stessi potrebbero chiedere al comune il risarcimento danni per dolo. Con il documento, Monteleone chiede al sindaco Gaetano La Fata di sapere se la delimitazione della buca di Via La Torre è conforme alla normativa sulla sicurezza e se intende, nelle more di un pronto e adeguato intervento, dotare la zona di adeguata segnaletica ; come mai non si interviene con la dovuta urgenza a ripristinare la sede stradale delle strade in questione e infine di conoscere la tempistica, con cui si intende sistemare le arterie viarie onde tutelare l’incolumità di pedoni e conduttori di veicoli. 
 Sui disservizi denunciati dal consigliere comunale di Carini Giovì Monteleone, il sindaco Gaetano La Fata fa sapere che per quanto riguarda la Via Mattarella, è già stato programmato un intervento per riasfaltare tutta la strada. Opera, già finanziata con fondi comunali e appaltata che verrà eseguita nelle prossime settimane. Si attende infatti che vengano prima ultimati alcuni allacci fognari che faranno convogliare i reflui nel depuratore consortile di contrada Ciachea.

Per quanto riguarda l’avallamento della sede stradale di Via Ciachea, il primo cittadino di Carini sostiene che sia dovuto al cedimento di un allacciamento fognario, per cui la competenza e dell’Aps a cui è stato segnalato il disservizio già da una decina di giorni. Per ciò che ci riguarda abbiamo messo in sicurezza il sito. Attendiamo adesso – conclude il sindaco Gaetano La Fata – l’intervento della società acque potabili siciliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy