PARTINICO. COMMEMORAZIONE PER DANILO DOLCI – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

PARTINICO. COMMEMORAZIONE PER DANILO DOLCI

Proprio davanti alla casa di Partinico nella quale più di 40 anni fa Danilo Dolci svolse una delle sue numerose azioni di protesta civile, si è tenuta stamattina la cerimonia della sua commermorazione a 12 anni dalla scomparsa. Diversi gli interventi dei promotori e dell’amministrazione comunale che dapprima aveva indetto una ceriomia parallela, che poi è stata unificata. Tra i ricordi del più noto sociologo italiano nel mondo, quello di Nino Cinaiqmani che ha partecipato al famoso sciopero alla rovescia e ha ricordato i momenti della celebrazione del processo a carico di danilo doclci e salvatore termini che scaturì da quella protesta pacifica per la costruzione di una strada, la cui difesa fu sostenuta da Piero Calamandrei, in quel momento il più stimato avvocato d’Italia e uno dei padri della patria più autorevoli all’indomani della fine della II guerra mondiale

Gianliuca recuipati

L’opera di Danilo Dolci è stata ricordata dai responsabili dell’osservatorio dello Sviluppo e Legalità, che se da un punto di vista culturale brilla ancora ed è riconosciuta con diverse le testimoninaze che restano da esempio alle giovani generazioni, sul piano sociale e politico, invece, resta poco di quanto ha materialmente creato.

Giuseppe di trapani

Sellerio, dopo 50 anni, ha appena ripubblicato il libro banditi a partinico, che dolci scrisse per denuciare lo stato di abbandono di intere classi sociali facendo conoscere al mondo intero, una condizione di miseria inconcepibile per un paese che si stava avviando verso l’industrializzazione.
Restano in crisi ancora oggi le opere materiali che il sociolgo riuscì a realizzare, dal consorzio irriguo, i cui operai sono in stato di agitazione per tutelare il loro posto di lavoro, alla scuola di mirto al borgo di dio, in completo stato di abbandono.

Sindaco lo biundo

Il corteo si è poi spostato nei pressi di via platani dov’è stata posta dai promotori la targa in una strada da tempo assegnata in ricordo di danilo dolci ma che l’amministrazione non ha mai provveduto a collocare

sindaco lo biundo

alla fine gli organizzatori sono andati a manifestare solidarietà nel presidio degli operai della cooperativa irrigua iato, la struttura che è nata dalle azioni di lotta di danilo dolci e che ha dato per 40 lavoro ad operai e agricoltori del partinicese. Oggi però gli impianti sono incustoditi e la riforma dei consorzi irrigui della regione sembra aver tagliato fuori gli operai della cooperativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.