BORGETTO. SI CONCLUDONO OGGI LE GIORNATE DELLA LEGALITA’. – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

BORGETTO. SI CONCLUDONO OGGI LE GIORNATE DELLA LEGALITA’.

Una grande cerimonia per ricordare Antonino Fleres, il carabiniere di Borgetto ucciso per il dovere dai nazisti durante la seconda guerra mondiale a Lariano, nel Lazio.
“Borgetto sta vivendo un momento di transizione – ha detto il sindaco Giuseppe Davì – spero che sia un punto di non ritorno e che si possa continuare nella direzione di un processo culturale.” Il primo cittadino ha ringraziato pubblicamente le forze dell’ordine impegnate nel constrasto alla criminalità organizzata e sopratutto la squadra catturandi che ha permesso la cattura di Altofonte Mimmo Raccuglia, boss che esercitava il suo potere nel partinicese.
La cerimonia in memoria di Fleres, promossa dalla locale Associazione Auser presieduta da Giuseppe Panettino, si è svolta all’interno del cimitero comunale con la presenza degli amministratori e consiglieri dei paesi limitrofi, degli alunni delle scuole elementari e medie di alcuni deputati regionali, della banda musicale, delle forze dell’ordine e del presidente della Provincia Giovanni Avanti.
A parlare durante cerimonia anche la dottoreressa Raffaela Biagi,che ha condotto le ricerche sul carabiniere di Borgetto e che ha portato i saluti dell’amministrazione comunale di Lariano, dove Fleres perse la vita. Con le manifestazioni di oggi terminano oggi le “Giornate della Legalità”, la tregiorni organizzata dal comune di Borgetto che ha coinvolto le scuole del cittadina. Questo pomeriggio a conclusione della rassegna della legalità verrà proiettato il film-inchiesta “Moro. La verità Negata.” E questa mattina il paese si è svegliato tappezzato di manifesti, quelli della “Mafia a colori”, ideato dallo studente Daniele Helleux, 19 anni, componente della sezione borgettana dell’Osservatorio per lo sviluppo e la legalità “Giuseppe La Franca”, che con le parole e i colori ha scritto in versi il suo disprezzo per cosa nostra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.