RIAPERTA DISCARICA BELLOLAMPO. SODDISFATTI I SINDACI DI MONTELEPRE E BORGETTO – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

RIAPERTA DISCARICA BELLOLAMPO. SODDISFATTI I SINDACI DI MONTELEPRE E BORGETTO

Tra i partecipanti al vertice sui rifiuti di questa mattina a Palazzo D’Orleans, anche il sindaco di Montelepre, Giacomo Tinervia e il collega partinicese, Salvo Lo Biundo: il primo, è stato delegato dai sindaci del comprensorio a rappresentarli in sede regionale per la definizione di accordi sull’utilizzo del centro palermitano di stoccaggio rifiuti; il secondo per proporre l’apertura della discarica partinicese di Valguarnera. La questione Bellolampo rimane aperta ma “siamo riusciti a far desistere l’Amia e il sindaco Cammarata dall’idea di proibire l’accesso ai nostri automezzi – ha dichiarato soddisfatto Giacomo Tinervia -, ringrazio di questo i colleghi sindaci, il Prefetto di Palermo e il responsabile ingegner Lo Cicero. E’ inconcepibile che la disastrosa situazione economica della municipalizzata palermitana – ha dichiarato il sindaco di Montelepre – ricada sui piccoli e medi centri della provincia che da sempre hanno avuto la possibilità di conferire i rifiuti solidi urbani a Bellolampo. Mi sono impegnato e battuto con tutte le forze – continua Tinervia -, fin dall’inizio di questa vicenda, per trovare una tempestiva soluzione. Mi auguro che i cittadini ce ne diano atto e apprezzino i nostri sforzi”. Nell’incertezza di quanto sarebbe perdurato lo stato di fermo della discarica di Bellolampo, nei giorni scorsi il sindaco di Montelepre, nonché socio dell’Ato Palermo 1, aveva chiesto all’assessore comunale Antonio Magnasco di lanciare un appello ai cittadini per invitarli a fronteggiare l’emergenza con il potenziamento della raccolta differenziata. “Oggi, aldilà del fatto se Bellolampo possa continuare o meno a ricevere i rifiuti dai comuni della provincia – ha detto Tinervia -, l’unico modo per prevenire situazioni di emergenza igienico-sanitarie, come quella che si è verificata, per nostra fortuna, solo per pochi giorni, è l’aumento della quantità di rifiuti separati, quindi della differenziata. Da molto tempo, ma da alcune settimane ancora più incessantemente, – precisa il primo cittadino di Montelepre – abbiamo lanciato, tramite la stampa e i media, il chiaro messaggio che la differenziata è l’unico strumento per: ridurre i costi della raccolta dei rifiuti; per migliorare l’aspetto delle nostre strade e la pulizia dei nostri paesi; e infine, ma non per ultimo, per rispettare l’ambiente in cui viviamo. Voglio ricordare – continua Giacomo Tinervia – che ci siamo attivati per la riapertura dell’isola ecologica comunale. Non appena la società Servizi Comunali Integrati, a cui spetta la gestione, sarà in grado di far funzionare l’area di contrada Presti in maniera efficiente, provvederemo alla rimozione di tutti i cassonetti allocati lungo le strade di Montelepre. Ma è chiaro – precisa il sindaco – che, oltre alla nostra buona volontà e all’impegno dell’Ato, è necessaria la collaborazione di tutti i cittadini. Pertanto – conclude Tinervia – , esorto ancora una volta i monteleprini nel prendere coscienza dell’importanza della raccolta differenziata, invitandoli a proseguire nella separazione dei rifiuti domestici e nel convincere chi ad oggi non avesse ancora iniziato a farlo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.