L’ASSOCIAZIONE ATMA DI MONTELEPRE VOLA AL COLUMBUS DAY – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

L’ASSOCIAZIONE ATMA DI MONTELEPRE VOLA AL COLUMBUS DAY

L’Associazione Atma di Montelepre si prepara a partire per gli Stati Uniti in occasione delle celebrazioni del Columbus Day 2009 e del 50° Anniversario della fondazione del Club dei Carinesi d’America di Brooklyn, presieduto da Tony Prano. Attori, musici, danzatori e cantori della cultura popolare, il prossimo 9 ottobre voleranno verso Manhatthan per portare uno “scorcio” di Sicilia in Usa.

La partecipazione dell’Atma alle celebrazioni in America è stata possibile grazie all’indispensabile supporto finanziario dell’Assessorato Regionale all’Emigrazione che, attraverso il Centro Orientamento Emigrati Siciliani guidato dalla dottoressa Emanuela La Rocca, ha abbracciato il progetto.

L’evento sarà coordinato dalla giornalista Loredana Badalamenti che dal 1996 cura la trasmissione televisiva prodotta da Tele Occidente, dal titolo “Saluti dall’America” dedicata ai connazionali residenti oltreoceano. Diversi gli eventi in programma.

Il 10 ottobre, nella sede del Club dei Carinesi d’America di Brooklyn, l’associazione Atma realizzerà la Sagra della Sfincia, tipica frittella dolce monteleprina, preparata con farina, lievito, latte, acqua, zucchero, miele e cannella.

L’11 ottobre, invece, gli attori dell’omonima compagnia metteranno in scena, nell’auditorium della St. Dominick Church di Brooklyn, la commedia dialettale di Calogero Maurici “A Famigghia Difittusa”. L’ingresso sarà libero, oltre che per i carinesi e i monteleprini invitati, anche per tutti gli italo-americani di origine siciliana che vorranno intervenire.

Il 12 ottobre, al Columbus Day Parade che, si snoderà sulla Fifth Avenue di Manhattan, il Club dei Carinesi d’America sfilerà assieme al sindaco Gaetano La Fata, alla Delegazione del Coes e al neo gruppo folcloristico recentemente costituito dall’Associazione Atma di Montelepre. Lo stesso è formato da 20 elementi. Ne fanno parte il fisarmonicista Giuseppe Severo, la soprano Maria Autovino, Eleonora Gaglio, Filippo Ciulla, Daniela Chiaramonte, Mario Gaglio, Giusy Ciulla, Salvo Palazzolo, Luca Sgroi, Annalisa Lo Medico, Anna Maria Stagno, Giuseppe Licari, Laura Barbera, Giuseppe Palazzolo, Rosario Pizzurro, Agnese Dolcini, Antonio Pistoia, Valentina Fortunati, Loredana Cristiano e Paolo Aldesino.

Il 15 ottobre, poi, l’Associazione Atma sarà ospitata dai monteleprini che vivono nei dintorni di New York, nell’ambito di una mega festa che si svolgerà in un prestigioso locale di Long Island.

“Siamo orgogliosi – affermano la Presidente dell’Atma Eleonora Gaglio e la responsabile del gruppo Giusy Ciulla – di andare a rappresentare in terra d’America la nostra amata Montelepre e la nostra Regione. Uscire fuori dai confini nazionali per promuovere la nostra cultura e le nostre tradizioni non capita tutti giorni. Abbiamo lavorato tutta l’estate e fatto enormi sacrifici, anche finanziari, per mettere in piedi un nuovo spettacolo teatrale da proporre al pubblico italo-americano, ma soprattutto per costituire il nuovo gruppo folcloristico. Tutto ciò – proseguono Gaglio e Ciulla – grazie alla sensibilità della dottoressa Emanuela La Rocca, che ha fatto proprio il nostro progetto, e all’indispensabile lavoro di coordinamento svolto da Loredana Badalamenti con la comunità siciliana presente a New York”.

“Ho avuto modo di apprezzare il pregevole lavoro svolto dall’Associazione Atma – afferma la Presidente del Coes Emanuela La Rocca che, da oltre 40 anni, opera per la promozione umana, sociale, culturale, professionale degli emigrati, degli immigrati e delle loro famiglie. – Anche se con enormi difficoltà, siamo riusciti ad organizzare questo viaggio che, oltre agli appuntamenti che vedrà protagonisti questi ragazzi, prevede convegni e riunioni sulla problematica dell’emigrazione sia a New York che nel New Jersey. I nostri connazionali residenti all’estero – conclude La Rocca – sono parte integrante della nostra amata Sicilia e, direi forse, i suoi Figli migliori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.