CARINI. PIRATA DELLA STRADA ARRESTATO DAI CARABINIERI – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

CARINI. PIRATA DELLA STRADA ARRESTATO DAI CARABINIERI

Erano le 19:00 circa ieri sera, quando TRINGALE Giovanni, 22enne carinese, a bordo di uno scooter di grossa cilindrata, percorreva la via Nazionale in località Villagrazia di Carini.

La folle velocità e l’asfalto bagnato però non gli hanno permesso di evitare una anziana signora che unitamente al marito attraversava la trafficata strada del centro del paese, inevitabile l’urto.

Pochi attimi per rendersi conto di ciò che era accaduto e poi via a folle velocità, a zig zag tra le auto, lasciando la donna riversa al suolo sotto lo sguardo incredulo dei passanti.

Il giovane pirata della strada non aveva però considerato che a pochi metri di distanza dal luogo dell’incidente vi era una gazzella del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Carini il cui equipaggio aveva visto tutto.

I militari dell’Arma, dopo aver prestato i primi soccorsi alla vittima del sinistro si sono immediatamente posti alla ricerca del malfattore.

Sono bastati pochi minuti perché i Carabinieri andassero a bussare alla porta della proprietaria dello scooter che si trovava in compagnia di un ventiduenne, i due hanno negato ai militari di aver utilizzato il mezzo nell’arco dell’intera giornata.

Quando i Carabinieri hanno avvicinato una mano alla marmitta del motociclo hanno avuto la conferma di quanto sospettavano e la dimostrazione della colpevolezza del giovane.

Il TRINGALE posto di fronte all’evidenza dei fatti, non ha potuto che ammettere l’attimo di follia che lo aveva condotto all’insano gesto. Nella circostanza veniva riscontrato che il motoveicolo era sprovvisto di copertura assicurativa ed il centauro non aveva mai conseguito la patente di guida.

Immediatamente condotto presso la Compagnia Carabinieri, è stato tratto in arresto con l’accusa di omissione di soccorso e fuga.

Ristretto temporaneamente nelle camere di sicurezza della Compagnia di Carini, sarà giudicato nella mattinata odierna con il rito direttissimo.

Ancora una volta, solo per fortuna, l’alta velocità e l’inosservanza del Codice della Strada non si sono tradotte in tragedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.