ISOLA DELLE FEMMINE. WEEK-END CALDO: DUE ARRESTI E UNA DENUNCIA – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

ISOLA DELLE FEMMINE. WEEK-END CALDO: DUE ARRESTI E UNA DENUNCIA

E’ stato un week-end caldo quello appena trascorso ad Isola delle Femmine che si è concluso con due arresti e una denuncia a piede libero.
Due giovani sono stati sorpresi da un militare in borghese mentre rubavano due caschi. Si tratta di Ivano Gulì, 21 anni e B.M, minorenne. Sono le 18,30 di sabato, quando un carabiniere libero dal servizio ed in abiti civili, passeggiava tranquillamente sul viale dei saraceni. Ma un movimento anomalo interrompeva la tranquillità della passeggiata pomeridiana.
Una motocicletta, con a bordo due giovani, che si affianca ad altre moto regolarmente parcheggiate: due ragazzi con un movimento repentino, cercando di non dare nell’occhio, sganciano due caschi appesi agli specchietti delle moto parcheggiate, li calzano e guardandosi intorno con aria circospetta si allontanano dal luogo del furto.
Il militare inizia l’inseguimento a piedi individuando la direzione di marcia dello scooter. Dall’altra parte una pattuglia tempestivamente avvertita, aspetterà al varco i malfattori. Per Ivano Gulì è scattato l’arresto immediato e il giudizio con rito direttissimo, per il minorenne BM invece, è scattata una denuncia a piede libero. Per entrambi l’accusa è la medesima: tentato furto aggravato in concorso.

Una feroce aggressione invece, con calci e pugni ha caratterizzato i preparativi della Sagra del Pesce isolana. Alle 14,00 di ieri infatti uno degli ambulanti si è avventato contro un Vigile Urbano, che stava effettuando i controlli di rito. Il casco bianco aveva invitato l’ambulante a spostarsi, indicando una nuova collocazione, ed è partita subito l’aggressione. Il vigile urbano, con il viso stravolto e la divisa strappata, è stato così immediatamente condotto al pronto soccorso dell’Ospedale Cervello.
Il venditore ambulane, Stefano Longo, 40enne carinese, è stato arrestato per resistenza a Pubblico Ufficiale ed è stato ristretto temporaneamente nelle camere di sicurezza della Compagnia di Carini. Sarà giudicato oggi con il rito direttissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.