ALCAMO. I VERDI PREOCCUPATI PER LA CHIUSURA DI ALCUNE UNITA’ OPERATIVE – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

ALCAMO. I VERDI PREOCCUPATI PER LA CHIUSURA DI ALCUNE UNITA’ OPERATIVE

Il segreteria cittadina dei Verdi di Alcamo mostra preoccupazione per il riordino della rete ospedaliera elaborata e presentata nei giorni scorsi all’Assessorato regionale alla Sanità da parte del direttore generale dell’AUSL num 9 di Trapani.
Il piano di ridimensionamento prevede una rimodulazione del numero di posti letto dell’ospedale e la cancellazione di alcune unità operative di vitale importanza come la Cardiologia e la Chirurgia.
Stiamo appoggiando – scrivono i Verdi in un comunicato stampa – tutte le iniziative e proposte per recuperare le specialistiche che sono state soppresse. Siamo convinti e consapevoli – continua la segreteria Alcamese dei Verdi – che le scelte fatte siano penalizzanti per il nostro territorio che ha un bacino do utenza di 70,000 abitanti che nel periodo estivo raddoppiano. “Auspichiamo e ci batteremo – afferma l’assessore alcamese Francesco Polizzi- affinchè nessuna unità operativa venga perduta compresa la psichiatria.” Dello stesso parere anche il primo cittadino di Alcamo Giacomo Scala che nelle ultime settimane si è battuto per salvare i reparti del nosocomio alcamese. Il sindaco, in un incontro avvenuto il 20 luglio scorso con l’assessore regionale alla Sanità Massimo Russo, aveva ottenuto rassicurazioni sull’ospedale alcamese. L’ospedale San Vito e Santo Spirito sembra quindi essere uscito dalla bufera in cui si è trovato nelle settimane passate e che ha richiamato l’attenzione di numerosi cittadini che hanno protestato, anche attraverso internet, contro la rimodulazione del nosocomio alcamese. Nelle scorse settimane infatti è stato creato anche un gruppo su Facebook, che oggi ha quasi mille iscritti, a sostegno dell’ospedale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.