PARTINICO. SCOPERTA PIANTAGIONE DI MARIJUANA – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

PARTINICO. SCOPERTA PIANTAGIONE DI MARIJUANA

Una piantagione scoperta, 230 chili di marijuana sequestrati e che immessi sul mercato avrebbero fruttato circa due milioni e mezzo di euro, e due persone arrestate, tra cui il nipote del potente boss Nene’ Geraci. E’ il bilancio dell’operazione condotta dai poliziotti del commissariato di Partinico, in provincia di Palermo, coadiuvati dal Gruppo cinofili. Gli agenti sono intervenuti in contrada San Carlo, nei pressi di un terreno di proprieta’ di Maria Giuseppa Leone, 53 anni. Era con il convivente, Antonino Geraci, 43 anni, nipote del capomafia. Insieme, accortisi dell’arrivo delle forze dell’ordine, hanno tentato di estirpare le piante coltivate e di nasconderle nella fitta vegetazione. I poliziotti li hanno bloccati e nel corso di una perquisizione in casa hanno trovato 450 euro e numerose bustine di sementi di cannabis provenienti dall’Olanda e dalla Danimarca. In un fabbricato adiacente chiuso a chiave, che aveva destato l’interesse dei cani poliziotto che continuavano ad abbaiare, c’erano 230 sacchetti contenenti ognuno un chilo di marijuana. I due sono stati arrestati per produzione, detenzione e spaccio di sostanza stupefacente e rinchiusi al Pagliarelli. Sono in corso ulteriori indagini per individuare gli acquirenti della sostanza stupefacente che si sarebbero occupati della vendita al dettaglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.