PARTINICO. UN PULEDRO DI RAZZA ARABA NATO IN UN TERRENO CONFISCATO ALLA MAFIA – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

PARTINICO. UN PULEDRO DI RAZZA ARABA NATO IN UN TERRENO CONFISCATO ALLA MAFIA

Nuova vita per un terreno confiscato alla mafia. A Partinico e’ nato Enpa, uno splendido puledro di razza araba, venuto alla luce proprio su un fondo sequestrato all’organizzazione malavitosa e concesso in uso dal 2006 alla locale sezione della Protezione Animali che lo ha destinato alla produzione di olio d’oliva, alla coltivazione dell’origano e all’allevamento delle api. Ai volontari l’idea di ospitare un cavallo su questo terreno era venuta circa un mese fa. “L’area – spiega Giuseppe Marinaro, responsabile della sezione Enpa di Partinico – era ricoperta da erbacce infestanti e, non avendo ne’ macchine agricole ne’ ingenti risorse economiche da destinare alla pulizia del fondo, abbiamo deciso di ricorrere a una pratica assolutamente ecocompatibile: il pascolo”. A quel punto i volontari di Partinico si sono attivati immediatamente e sono riusciti a convincere un simpatizzante della Protezione Animali a far pascolare i suoi cinque cavalli sul terreno. Due giorni fa il lieto evento con la nascita del piccolo puledro, ribattezzato con il nome dell’Associazione, Enpa, e salutato da tutti con grande entusiasmo. La “piccola Enpa” adesso diventera’ un’attrazione: sara’ osservata da alcune scolaresche che verranno a farle visita durante una serie di lezioni di educazione ambientale tenute, nel corso del mese di maggio, proprio da Giuseppe Marinaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.