CINISI. IL TRENTUNESIMO ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI PEPPINO IMPASTATO – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

CINISI. IL TRENTUNESIMO ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI PEPPINO IMPASTATO

“Anche quest’anno, in occasione del trentunesimo anniversario della morte di Peppino Impastato, vogliamo rinfrescare la memoria ad un paese come l’Italia che troppo spesso tende ad ignorare e a dimenticare. Ricorderemo Peppino con la sua ribellione contro l’oppressione mafiosa, partendo dalla sua stessa famiglia, e la madre Felicia, con la sua determinazione che l’ha spinta a non mollare mai nell’impegno in difesa della verità”. E’ quanto si legge sul blog Libera Mente, in un post a firma del “Forum sociale Peppino e Felicia Impastato”. Come sempre, però, il ricordo non sarà l’unica prerogativa del forum, -si legge ancora sul blog- ma il fine sarà quello di creare un’occasione in cui si possa far circolare liberamente le informazioni riguardo le reali condizioni politiche, sociali ed economiche del nostro paese e costruire collettivamente percorsi alternativi per la partecipazione democratica e la sua crescita civile. Peppino –scrivono dal Forum Sociale a lui intestato- resta per noi, e non solo, il punto di partenza, per la sua lucida analisi del fenomeno mafioso e le strategie innovative che ha sperimentato nel fronteggiarlo, che sono ancora attuali. La tre giorni organizzata in occasione del 31esimo anniversario della morte di Peppino, avrà come ogni anno luogo a Cinisi dall’8 al 10 maggio e affronterà tematiche quanto mai urgenti, come le speculazioni mafiose che mettono in pericolo gli equilibri ambientali, favorite da politiche di governo compiacenti come il ritorno all’energia nucleare e la costruzione del ponte sullo Stretto; i nuovi equilibri tra il sistema politico ed economico e il potere mafioso; la sempre più pericolosa deriva fascista delle istituzioni nazionali e locali che comporta la limitazione delle libertà e dei diritti, arrivando a ledere quelli fondamentali come il diritto allo sciopero, al lavoro sicuro, alla libertà di espressione, all’uguaglianza. Non mancherà la musica –fanno sapere gli organizzatori- con il suo importante ruolo di aggregazione e di comunicazione, con il progetto che unirà virtualmente Casa Cervi a Casa Memoria Impastato con l’esibizione dei , per unire la resistenza civile antifascista a quella antimafia. Persistono per noi, -scrive il Forum Peppino e Felicia Impastato- purtroppo, le difficoltà economiche che ci costringono a fare di nuovo appello agli amici, ai compagni, a tutti coloro che si riconoscono negli ideali di Peppino, che sono anche i nostri, e che vogliano manifestare la loro vicinanza con un contributo, anche minimo, per coprire le spese di organizzazione del forum. Lo scorso anno in occasione del trentennale il Ministero della Pubblica Istruzione aveva concesso alla manifestazione un contributo di 35.000 euro. Per quest’anno invece il contributo non è stato ancora rinnovato e probabilmente non arriverà nessun finanziamento –dichiarano dal forum- e aggiungono “per questo, come al solito, siamo senza una lira!” Pur rendendoci conto che, in questo momento esistono altre priorità, come quella in Abruzzo, -conclude il Forum Sociale Peppino e Felicia Impastato-chiediamo un contributo economico anche minimo per ricordare Peppino e per potere ancora andare avanti nella lotta per una Sicilia libera dalla mafia.
Chi vuole partecipare può fare riferimento al conto corrente postale 26951889 intestato all’Associazione Culturale Peppino Impastato – Casa Memoria, Corso Umberto I, 220 – 90045 Cinisi.
IBAN IT24 K076 0104 6000 0002 6951 889

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.