BORGETTO: LA MUSICA DI VITO POLIZZI SUPERA LE BARRIERE POLITICHE E DISTENDE GLI ANIMI – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

BORGETTO: LA MUSICA DI VITO POLIZZI SUPERA LE BARRIERE POLITICHE E DISTENDE GLI ANIMI

La musica con il suo linguaggio universale e la precipua capacità di accomunare le apparenti diversità, non si smentisce nemmeno nell’iniziativa in corso nel Comune di Borgetto che vedrà il prossimo 14 Marzo 2009 l’esibizione dell’artista italo-americano Vito Polizzi.

Infatti per la durata delle performances del cantante, organizzate e prodotte dalla Polizzivideo di Borgetto, è sorta una unità di intenti tra maggioranza ed opposizione nella politica borgettana: dopo le dichiarazioni del Sindaco decisamente a favore dell’iniziativa quale imperdibile occasione di promulgazione di messaggi positivi per tutti, ma specialmente per i giovani, si aggiungono quelle dell’opposizione che plaude senza giri di parole al fatto che Borgetto si trasformi inaspettatamente in set cinematografico per le riprese del cantante VP e poi in palcoscenico per il suo primo concerto italiano.

Era giunto quindi il momento che gli animi, dopo le turbolenze politiche e della cronaca, si rasserenassero e probabilmente questa è l’occasione propizia per creare un giusto clima di distensione che aprirà le porte in modo del tutto nuovo e atipico al clima festoso delle tradizionali festività di S. Giuseppe.

Il segretario del PD di Borgetto, Alessandro Santoro dichiara:

Io credo che vada espresso un forte e sentito apprezzamento nei confronti di quanti nella quotidianità sono impegnati con metodo ed abnegazione per far sentire forte ed accorato l’appello contro alcuni fenomeni sociali devastanti, quali la droga, l’alcool, il fumo e la violenza. A tal proposito, ben vengano manifestazioni culturali o di spettacolo che, utilizzando strumenti apparentemente impropri, imprimono di fatto nel comune sentire dei giovani un nuovo modello anticonformista di libertà, di serenità, di pace, di pulizia fisica e morale.

Quale occasione migliore, in un momento particolare e delicato della nostra storia, della storia della nostra città, quindi, del concerto del rapper italo-americano Vito Polizzi, figlio della nostra terra, interprete con la sua musica di sentimenti moralmente ineccepibili ed integri!

Testimone del risultato lodevole acquisito in terra straniera dagli emigranti di Borgetto.

Aggiungo che anche se spesso le ragioni della musica, della canzone e se vogliamo del comporre, sfuggono alle circostanze convenzionali del pensare comune e del sentire, di fatto la musica ha il potere di far superare le divisioni sociali, culturali, politiche ed etniche: infatti di fronte ad un interprete ed al suo repertorio ma anche di fronte ad uno solo dei suoi brani, ideologismi e steccati di sorta si superano.

Va dato atto alla musica di essere una componente fondamentale dello spirito umano ed una esigenza insopprimibile. Auspichiamo che l’evento musicale che si consumerà nella nostra Città, in circostanze temporali legate alle tradizionali manifestazioni delle “Cene di San Giuseppe” possa essere da monito per tutti per trovare un’unità di intenti al fine di rilanciare l’immagine della nostra comunità tanto martoriata dagli ultimi fatti di cronaca”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.