Gio. Ott 17th, 2019

Alcamo, turista milanese in manette per oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale

In vacanza ad Alcamo Marina, un milanese avrebbe alzato troppo il gomito, al punto di creare scompiglio all’interno di un bar e a scagliarsi pure contro ad un carabiniere. E’  accaduto la notte scorsa al bar “Lovely” che insiste sulla costa alcamese, dove Francesco Marongiu, 26 anni di Milano, si era recato probabilmente con l’intenzione di prendere una sbronza. Quando ha cominciato ad infastidire i primi clienti, prendendo di mira un coppia che ha insultato pesantemente nonostante la presenza della figlia minore, il gestore ha lanciato l’allarme al 112. Giunti sul posto, i carabinieri della compagnia di Alcamo, hanno tentato di riportare la calma, provando a convincere il turista ad uscire fuori dal locale. Ma lui, per tutta risposta, gli ha inveito contro e li ha aggrediti, con calci e pugni al punto di ferire un militare a cui ha rotto gli occhiali che indossava. In preda all’ira aveva messo in pericolo tutti gli avventori del bar che sono stati invitati ad allontanarsi. Con non poche difficoltà i carabinieri sono riusciti alla fine a rendere Marongiu inoffensivo e ad ammanettarlo. Il giovane è stato arrestato. Dopo avere trascorso una notte nelle camere di sicurezza della caserma, il ragazzo è stato processato per direttissima e condannato a 6 mesi di reclusione, pensa sospesa. E’ stato infatti rimesso in libertà perché alle spalle non aveva alcun precedente penale. Il militare rimasto ferito durante la colluttazione è stato costretto a ricorrere alle cure mediche del pronto soccorso dell’ospedale San Vito e Santo Spirito di Alcamo. Per lui 5 giorni di prognosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.