Trappeto, al via i lavori del nuovo depuratore comunale

Diffondi la notizia

Al via i lavori per la realizzazione di un nuovo depuratore comunale a Trappeto. Si tratta di un’opera  necessaria  e attesa da tantissimi anni che,  oltre a mettere in regola l’ente locale in materia igienico sanitaria, migliorerà la qualità delle acque del mare.

In cantiere un progetto di circa 2 milioni di euro con lavori che dureranno circa 18 mesi.

 “Finalmente – dice il sindaco Santo Cosentino – è arrivato il momento desiderato da tutta la nostra comunità. Abbiamo sbloccato tanti cavilli e impedimenti. Adesso che si è concluso l’iter, finalmente sono iniziati i lavori che garantiranno una depurazione ottimale delle acque di scarico a tutela del nostro mare. Un obiettivo importantissimo che doterà  Trappeto di un Depuratore potenziato, moderno e sopratutto funzionante”.

Il primo cittadino ringrazia il personale dell’Ufficio Tecnico del Comune e   tutte le amministrazioni che si sono succedute negli anni per avere lavorato al progetto di cui si stanno finalmente raccogliendo i frutti.

“Sono molto contento – conclude il sindaco di Trappeto Santo Cosentino – nel vedere il nostro paese come un cantiere aperto, con tanti i lavori in corso d’opera ed altri che a breve potranno essere avviati. Tutto questo per una Trappeto migliore e per un nuovo reale cambiamento”.

“ Sul progetto depuratore in fase di realizzazione a Trappeto lavoró moltissimo l’Amministrazione Vitale portandolo a superare diverse fasi importanti – a sottolinearlo in una nota è il consigliere comunale di opposizione Salvo Randazzo – certamente – aggiunge –  va reso onore anche all’attuale amministrazione comunale che ha seguito e sbrogliato gli ultimi impedimenti burocratici e va detto grazie agli uffici comunali che vi hanno lavorato con tenacia fin dal concepimento del progetto. Oggi – conclude Randazzo – il compianto Pino Vitale gioirebbe insieme a noi  per il  progetto di grande utilità sociale di cui andava molto fiero”.

 Intanto, l’ente locale ha conferito l’incarico per la progettazione e studio della pericolosità e rischio idraulico del territorio a supporto degli strumenti di pianificazione urbanistica e di aggiornamento del Piano stralcio di assetto Idrogeologico. Gli uffici del Settore tecnico hanno assegnato il servizio all’Ingechim srl di Palermo per l’importo complessivo di 11.590 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.