Terrasini, concerti di Natale in biblioteca e all’ex antiquarium in diretta streaming

Diffondi la notizia

Nonostante l’emergenza socio sanitaria provocata dalla pandemia da coronavirus,   anche quest’anno l’amministrazione comunale di Terrasini ha voluto far vivere la magia del Natale ricreando l’atmosfera tipica del periodo e regalando ai cittadini un momento di particolare emotività, di serenità e di speranza. Oggi, alle ore 19:00, presso i locali della biblioteca comunale “Claudio Catalfio” c’è in programma il concerto “Christmas Carol”, con Alessandra Pipitone al pianoforte, le soprano Lillj Lo Grasso e Dalila Virga e la mezzosoprano Serena Dominici. Domani, 30 dicembre alle ore 21.15, presso i locali dell’Ex Antiquarium Comunale, il programma si concluderà con il “Concerto di Fine Anno”, della soprano Natasa Kàtai, i tenori Alberto Profeta   baritono Francesco Ciprì e il baritono Giovanni Palminteri.  Gli eventi del progetto, artisticamente diretti da Nuccio Anselmo nel rispetto delle normative anticovid,  si svolgono dal vivo, in assenza di pubblico, e sono trasmessi in modalità streaming, attraverso i canali social del Comune di Terrasini. Gli spettacoli, promossi dall’ente locale in collaborazione con l’Associazione SiciliArte, sono stati patrocinati dall’Assessorato Regionale del Turismo. “Sono stati e sono mesi difficili per il mondo della musica, dello spettacolo, della cultura in genere – affermano in una nota il sindaco Giosuè Maniaci e l’assessore regionale al turismo Manlio Messina –  come altri settori, gli artisti  hanno dovuto piegarsi all’emergenza sanitaria. Abbiamo dovuto rinunciare e stiamo rinunciando, non soltanto a una parte della nostra libertà ma anche a quella parte più bella della nostra vita che si rivolge al nostro tempo libero e allo svago.  L’emergenza Covid, cominciata nel marzo scorso e purtroppo ancora in atto, ha cambiato le nostre abitudini e le nostre vite, ma non bisogna fermarsi mai e andare avanti con fiducia, coraggio e passione. Le feste di Natale sono sempre molto sentite nella nostra Sicilia e, quindi, nel rispetto delle norme anti contagio e anche se in misura ridotta, cerchiamo di portare avanti – concludono Maniaci e Messina – e soprattutto di sostenere le attività culturali anche nei Comuni, pronti a ricominciare come e meglio di prima”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.