Partinico, sequestrati oltre 70 mila articoli non a norma in un negozio cinese

Diffondi la notizia

Oltre 70 mila articoli non a norma posti in vendita all’interno di un’attività commerciale di Partinico, gestita da soggetti di etnia cinese, sono stati sequestrati dalle fiamme gialle.

L’operazione rientra nell’ambito dell’intensificazione dell’attività di controllo economico del territorio disposta dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Palermo e finalizzata a verificare il rispetto delle leggi sulla sicurezza dei prodotti e sulla tutela dei marchi registrati.

Nel negozio aperto recentemente alla periferia della città, i militari hanno rinvenuto tra gli scaffali 70.075 tra articoli per la casa, materiale di cancelleria, bigiotteria e prodotti di vario genere non alimentare, risultati privi del marchio CE e/o sprovvisti delle indicazioni minime in lingua italiana come ad esempio, le informazioni relative ai materiali utilizzati per la composizione, le istruzioni e le eventuali precauzioni ai fini della corretta fruizione e della sicurezza del prodotto.

Il rappresentante legale della società – W.Y. 40 anni, è stato segnalato alla Camera di Commercio per l’irrogazione della sanzione amministrativa  prevista dal Codice del Consumo che può arrivare fino a 25.823 euro.

Il sequestro della merce testimonia l’impegno profuso dalla Guardia di Finanza quale polizia economico – finanziaria a forte vocazione sociale a contrasto dell’economia illegale e per la tutela dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.