Castellammare del Golfo, 23enne in manette per spaccio di droga

Diffondi la notizia

In manette un giovane castellammarese accusato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e possesso di segni distintivi contraffatti. Si tratta del 23 enne  Roberto Paduvano, incensurato ma volto già noto alle forze dell’ordine che lo monitoravano da tempo. Ad ammanettarlo i carabinieri del N.O.R. della Compagnia di Alcamo coadiuvati dal Nucleo Cinofili di Palermo Villagrazia. Nel corso di una perquisizione domiciliare a suo carico, l’infallibile fiuto del cane anti-droga Lego ha permesso ai militari di rinvenire ben 45 grammi di marijuana, 15 grammi di sostanze stupefacenti da taglio, materiale per il confezionamento in dosi e un bilancino di precisione per la pesatura della droga. Un controllo più accurato, inoltre, ha permesso di rinvenire anche una paletta su cui erano stati apposti,  su entrambi i lati, due adesivi catarifrangenti contraffatti, del tutto identici a quelli utilizzati dalle Forze dell’Ordine, riportanti il logo della Repubblica e la scritta “POLIZIA MUNICIPALE DI FAVIGNANA”. Per quest’ultima violazione, che costituisce reato, la legge prevede pene severe che vanno dai due ai cinque anni di reclusione. Tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Processato con il rito direttissimo,  Roberto Paduvano è stato sottoposto alla misura dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.