Carini, vietato consumo umano dell’acqua So.R.i. S.p.a. del serbatoio di Sotto Mulino

Diffondi la notizia

Acqua inquinata a Carini nelle utenze servite dal Serbatoio di sotto Mulino della ditta  SO.R.I. S.p.A. Con una ordinanza contingibile ed urgente, il sindaco Giovì Monteleone vieta, con efficacia  immediata l’approvvigionamento e l’uso del liquido prezioso per il consumo umano. Il provvedimento arriva dopo una comunicazione del dipartimento di prevenzione Igiene e Sanità Pubblica del distretto sanitario locale che, da un campionamento d’acqua prelevato dal rubinetto in uscita dello stesso serbatoio ha rilevato i valori del cloro non conformi ai parametri di legge. I cittadini serviti da questa rete, non potranno utilizzare l’acqua ad uso potabile,   per la preparazione, di cibi e bevande, o per altri usi domestici al fine di evitare pericoli per la salute pubblica. Contestualmente, viene ordinato con efficacia  immediata alla società SORI S.p.A, di attivarsi immediatamente per il ripristino delle condizioni idonee al consumo umano dell’acqua erogata dal serbatoio Sotto Mulino e ciòfino al ristabilimento dei parametri previsti dalla legge; eventuale inottemperanza, fatte salve le ulteriori violazioni di natura penale e/o amministrativa, potrà comportare la violazione dell’art. 650 del codice penale.     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.