Capaci, torna l’incubo del Covid-19

Diffondi la notizia

NUOVO CASO DI CORONAVIRUS a Capaci. A contrarre l’infezione una donna sulla quarantina, sposata e con figli. Sono già scattate tutte le misure di profilassi del caso da parte dell’ASP di Palermo ed è stata già effettuata la mappatura degli spostamenti e dei contatti con altre persone avuti dalla signora in questione.

La signora sta complessivamente bene, si trova in isolamento domiciliare, assieme ai propri familiari, i quali non frequentano abitualmente luoghi di ritrovo cittadini.

In ogni caso, TUTTE le persone con cui la signora ed i suoi familiari sono venuti a contatto, verranno contattate ed informate entro alcune ore.

“E’ superfluo ed inutile – dice il sindaco Pietro Puccio – dar fiato alla solita litania sterile ed inconcludente sul chi è, dove è stata, chi ha frequentato, ecc. ecc. Molto probabilmente il contatto può essere avvenuto con una parente milanese venuta nei giorni scorsi in vacanza in Sicilia. Il nuovo caso, scoppiato nel nostro paese a pochi giorni dal Ferragosto – prosegue Puccio – ci ricorda che il virus è ancora tra noi, che è sempre subdolo ed insidioso, che bisogna sempre rispettare le poche elementari regole che ormai abbiamo imparato a memoria come un rosario: obbligo delle mascherine, soprattutto nei locali chiusi e quando si è a stretto contatto fisico con le persone, distanziamento interpersonale, lavaggio frequente delle mani. In questi giorni di caldo, di svago e di spensieratezza, non ci sembra vano ricordare a tutti un supplemento di prudenza, di accortezza, di prudenza, di raziocinio. Dobbiamo avere rispetto per tutti, principalmente per noi stessi, per gli interlocutori, per i familiari, per gli anziani”.

Il primo cittadino di Capaci, infine, rivolge un pressante invito ai genitori, affinché esercitino fino in fondo con senso di responsabilità il loro ruolo, sensibilizzando i propri figli a comportamenti prudenti e virtuosi.

“Superato questo tormentato e complicato periodo storico – conclude – ci auguriamo, al più presto, avremo sicuramente altri momenti ed occasioni di divertimento, di svago, di vacanza: torneremo tutti ad abbracciarci, a baciarci, a ballare, a tuffarci in mezzo alla folla, a frequentare locali affollati. Non dimentichiamo però che, un momento di incoscienza o di superficialità può costarci terribilmente caro o farci avere dei rimorsi per tutta la vita”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.