Regione, dirottati fondi del Patto per il Sud; cancellati lavori su SP 1

Rischiano di saltare gli interventi previsti sulla Sp 1, arteria viaria  che serve i comuni di Montelepre e Torretta per collegarli a Palermo, sula Sp 95 dell’Alto Corleonese nel tratto Montaperto, comprensorio di Monreale,  sulla Sp 42 di Tagliavia che serve nello stesso comprensorio le diverse frazioni; sulla Sp 34 storica strada di Portella delle Ginestre nel comune di Piana degli Albanesi. La proposta di rimodulazione delle risorse FSC 2014-2020 assegnate alla Regione e   destinate agli interventi del Patto per il Sud prevede, infatti, la cancellazione di una serie di progetti per un totale di 140 milioni.  “Il presidente della Regione Nello Musumeci calpesta la prograammazione e mortifica la stessa dignità istituzionale delle comunità locali scippando 140 milioni di euro dal Patto per il Sud, somme che erano destinate a strade provinciali ed altre opere ed infrastrutture in Sicilia”. Lo sostiene il capogruppo dell’Ars Giuseppe Lupo che, insieme ad altri deputati del gruppo Pd ha un’interrogazione sulla proposta di rimodulazione. “Si tratta di progetti che riguardano acqua e rifiuti, beni culturali, infrastrutture, protezione civile, sviluppo rurale e ambiente, turismo, dissesto idrogeologico. Sono opere che si prevedeva di realizzare sull’intero territorio regionale ed in particolare nella provincia di Palermo, dove erano previsti interventi sulla rete viaria secondaria in Comuni nevralgici e già fortemente penalizzati da una condizione strutturale deficitaria”.  Nell’interrogazione il capogruppo PD chiede innanzitutto di sapere se questa decisione del presidente Musumeci sia condivisa da tutto il governo, ed in ogni caso di rimodulare l’elenco in modo da “salvare” le opere di maggiore interesse. “Chiederemo l’audizione in Commissione Bilancio e in Commissione UE- conclude Lupo – dei sindaci che il governo Musumeci non ha neppure informato in relazione alla decisione di cancellare le opere in questione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.