Ato idrico, “No” di Cinisi, Terrasini, Giardinello e Borgetto a restituzione reti (Video)

Diffondi la notizia

 5 sindaci uniti e pronti a fare battaglia all’assemblea territoriale idrica, per difendere le proprie sorgenti e condutture. Giosuè Maniaci di Terrasini, Giangiacomo Palazzolo di Cinisi, Antonio De Luca di Giardinello, Angela De Luca di Altofonte  e, per il comune di Borgetto l’assessore Roberto Davì, stamani si sono presentati alla seconda convocazione urgente dell’assemblea dell’Ati per abbandonarla quando, alle 11,30 la seduta non era ancora iniziata   per l’assenza del presidente e mancanza del numero legale. Tra i punti all’ordine del giorno, uno riguardava l’analisi dell’istruttoria per il riconoscimento della salvaguardia delle gestioni idriche dei Comuni. I Sindaci contestano il provvedimento con il quale viene negata la salvaguardia della gestione in proprio delle reti idriche e l’”imposizione” di una gestione affidata ad AMAP come gestore unico delle reti comunali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.