Carini, Cinisi e Partinico nella Zona Economica Speciale della Sicilia occidentale (Video)

Carini con il suo agglomerato industriale e l’Area Ri.med, il territorio di Cinisi e quello di Partinico sono stati inseriti nella Zona Economica Speciale della Sicilia occidentale  in cui scatteranno incentivi fiscali e il credito d’imposta per gli investimenti fino a 50 milioni di euro, previsti da una legge del 2017 e, un consistente regime di semplificazioni. A firmarlo il Ministro del Mezzogiorno Giuseppe Provenzano.    “Con questo decreto – dice il sindaco di Carini Giovì Monteleone – si definisce il lungo iter iniziato con una delibera di giunta del 2017. Sul decreto di istituzione delle Zes, interviene pure l’ex consigliere comunale di Partinico Renzo Di Trapani che, spinse il Commissario Straordinario Rosario Arena a far partecipare l’ente locale al bando. Di Trapani esprime soddisfazione per l’opportunità ottenuta  dal proprio territorio che, “con quasi   7 ettari di superficie catastale, individuati all’interno dell’area di contrada Margi – afferma Di Trapani –  ha una opportunità di sviluppo che deve sapere utilizzare al meglio, soprattutto nella fase della ripartenza dalla emergenza sanitaria da Covid-19, creando occupazione. In questo modo, potranno beneficiare delle agevolazioni, sia fiscali che di semplificazione amministrativa, oltre alle imprese  già presenti all’interno dell’area di contrada Margi, anche tutte le aziende che decidano di realizzare nuovi investimenti all’interno dell’area ZES.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.