New York, Unico Taste of Sicily e Liola’ uniti per eroi in corsia e per Tele Occidente (Video)

  La solidarietà continua ad essere il motore portante di numerose attività di ristorazione presenti a New York e gestite da siciliani, in questo periodo segnato dalla pandemia da covid – 19.  Come nel caso di Giovanni Patti e di Angelo Alaimo, il primo alla guida di un’azienda di import-export e la caffetteria Unico Taste of Sicily gestita nel cuore di Soho con la socia Federica Cipolla, l’altro  titolare del ristorante Liola’ di Whitestone. In tandem preparano piatti freddi e caldi per gli eroi in corsia impegnati in diversi ospedali dì Manhattan. Molti sono frutto di donazioni che la gente elargisce direttamente ai locali per lo scopo. In questi giorni, a ricevere le loro specialità è stato il cardiologo Salvatore Cavaliere in servizio all’NYU hospital.  

 Quella di Giovanni Patti è una storia  di emigrazione all’inverso. Nato e cresciuto negli Stati Uniti, quando aveva 12 anni segui’ i suoi genitori in Sicilia dove decisero, dopo avere espatriato, di ristabilirsi con l’intera famiglia a Borgetto, paese di origine. Giovanni, appena adolescente, si adatto’ a malincuore alla nuova vita di paese, dove crescendo si è sposato ed ha concepito due figli; ma senza mai smettere di desiderare di tornare a vivere in America che è la sua terra natia. Titolare di un mini market e di una pizzeria da asporto, all’età di 35 anni, fonda l’azienda Unico per esportare prodotti tipici siciliani negli Stati Uniti. Per riuscire a commercializzarli torna da solo a New York e per spianarsi la strada, partecipa a fiere internazionali come il “Summer Fancy Food Show” riuscendo ad entrare nella rete ufficiale dei distributori di  ristoranti in diversi Stati del Nord America.

La scalata verso il successo non si è fatta attendere e, nel 2015, si è fatto raggiungere da moglie e figli per ristabilirsi definitivamente a New York. Appena un anno dopo apre,  insieme a Federica Cipolla, originaria di Castrofilippo, Unico Taste of Sicily; una partnership sorta per mettere in vetrina i prodotti siciliani da lui importati, dalle panelle ai cannoli e, il caffè italiano importato dalla famiglia della socia.

La caffetteria in stile siciliano non ha sofferto il lockdown, ha continuato a lavorare con l’asporto e le consegne a domicilio, ma in questi giorni, come tutta New York, sta soffrendo per i disordini in atto. Tra i manifestanti che rivendicano il diritto alla vita brutalmente negato per cause razziste a George Floyd, si celano pure bande che, approfittando dei sit-in, saccheggiano quasi indisturbati negozi e locali di Manhattan. Ciò nonostante Giovanni Patti continua a lavorare ed insieme ad Angelo Alaimo non ha voluto far mancare neppure il suo affetto nei confronti della nostra emittente televisiva.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.