L’Astoria Borgetto Club di New York fa un omaggio floreale all’immagine della Madonna del Romitello

Diffondi la notizia

Un omaggio floreale all’immagine di Maria Santissima Addolorata del Romitello, custodita all’interno della sede del Borgetto Cultural Association di Astoria, New York, è stato fatto, oggi, nella giornata dedicata alla Vergine, da quattro membri del sodalizio Italo-americano fondato nel 1962.

Si tratta di Fabio Barretta, Salvatore Pezzino, Simone Bacarella e Tommy De Vito.

Legatissimi alla Madonna che, a Borgetto, paese di origine viene venerata nell’omonimo Santuario, in nome di tutta la comunità borgettana residente a New York e dintorni, le hanno fatto questo omaggio nel giorno della sua festa.

Per l’emergenza sanitaria globale del covid-19, purtroppo, quest’anno, così come in Sicilia per i fedeli non è stato possibile rinnovare il pellegrinaggio al Santuario che, tradizionalmente, si svolge appunto il 10 maggio, per il Maria Santissima Addolorata del Romitello Borgetto Cultural Association presieduto da Gino Romano, non è stato possibile rinnovare la processione che nello stesso giorno si organizza, tra la sede del sodalizio e la vicina Saint Joseph Church per celebrare Messa in suo onore.

Da qui l’iniziativa dei quattro membri del Club di portare i fiori alla Madonna a nome di tutta la comunità borgettana d’America.

Gli editori e la redazione di Tele Occidente, colgono l’occasione per ringraziare il Presidente Gino Romano, tutta l’amministrazione dell’associazione culturale, i membri che la frequentano e la comunità di borgettani presente a New York e dintorni, per la generosa donazione elargita per sostenere la nostra emittente televisiva. “Un gesto che ci commuove – dicono il presidente Nicola Morello e la giornalista Loredana Badalamenti – e che conferma il grande affetto che, i borgettani d’America da sempre nutrono nei nostri confronti; affetto che abbiamo sempre ricambiato e che continueremo a ricambiare incondizionatamente, anche attraverso i nostri servizi televisivi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.