Lun. Mag 25th, 2020

Gli edili palermitani domani alla Caritas di Monreale 200 uova di Pasqua dell’Ail.

Imprenditori e volontari alleati nel periodo della crisi per non lasciare indietro nessuno. Punta a sostenere le famiglie in difficoltà economica, ma anche la ricerca scientifica e l’assistenza ai malati di leucemia, linfoma e mieloma, l’iniziativa messa in campo dai costruttori edili dell’Ance Palermo, che quest’anno, in piena emergenza Coronavirus, hanno deciso di acquistare le uova di Pasqua dell’Ail Palermo per donarle anche alla Caritas di Monreale.

Il direttore della Caritas, ha ringraziato per il nobile gesto di generosità e solidarietà, ricordando “che la carità, soprattutto quella fatta in favore dei più piccoli, è il più grande respiro spirituale che possiamo mettere in questa situazione asfissiante. Certi che niente è nascosto agli occhi di Dio – continua il Direttore della Caritas – insieme andiamo avanti condividendo impegno e gioia in favore dei più deboli.”

«Ance Palermo quest’anno vuole raddoppiare il suo impegno e stare al fianco della ricerca e delle famiglie in difficoltà economiche – spiega il presidente di Ance Palermo, Massimiliano Miconi -. Per questo abbiamo deciso di acquistare duecento uova di Pasqua dell’Ail, l’Associazione italiana contro le leucemie, e donarle alla Caritas di Monreale che si farà carico di distribuirle alle famiglie che si trovano maggiormente in difficoltà in queste giornate difficili. Il nostro è un piccolo gesto di solidarietà, ma ci è sembrato doveroso dare la possibilità, anche a chi non potrebbe permetterselo, di donare ai propri figli qualche momento di dolcezza in questi giorni lunghi e cupi».

Un supporto fondamentale alle attività di Ail Palermo, che a causa dei provvedimenti di contenimento della diffusione del virus Covid-19 non ha potuto scendere in piazza per la consueta campagna di raccolta fondi attraverso la distribuzione delle uova di Pasqua. «Vogliamo ringraziare l’Ance Palermo per la sensibilità dimostrata nei confronti di tutti i malati che Ail assiste e sostiene – dichiara il presidente di Ail Palermo-Trapani, Pino Toro – È una testimonianza forte a non far mancare le donazioni, altrimenti la ricerca ematologica e tutti i servizi che eroghiamo ai pazienti (assistenza domiciliare per garantire le cure, le case alloggio per pazienti fuori sede, le navette di trasporto, il servizio di psicologia e tutto il resto) non potranno più essere sostenuti». A questo scopo Ail ha lanciato la campagna «Resto a casa ma salvo la ricerca»: si potranno ricevere le uova a domicilio o inviarle come regalo ai propri cari telefonando alla segreteria Ail Palermo 339.2263032 o visitando il sito www.ailpalermo.it/uova-di-pasqua/. Esclusivamente nella città di Palermo, tramite www.socialfood.it/palermo, è possibile selezionare e ordinare i prodotti Ail che verranno consegnati da un rider direttamente al domicilio, in assoluta sicurezza. Per gli invii fuori città, sarà possibile utilizzare il sito InSicilia.com (https://www.insicilia.com/it/39-pasqua-ail-2020).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.