Dom. Mag 31st, 2020

Carini, occhiali di protezione irregolari, scattano denunce e sequestri

Giro di vite della Guardia di Finanza di Carini contro la vendita di dispositivi di prevenzione individuali illegali. Durante un controllo, in un negozio della città, ha rinvenuto dieci occhiali da protezione, privi dei requisiti di conformità alle normative europee e nazionali e recanti il logo “China Export” invece del marchio “CE”. Gli stessi non riportavano i contenuti minimi di informazione all’utente, nessuna etichetta che illustrasse in lingua italiana la loro composizione nè l’indicazione dell’importatore; in pratica non erano  conformi agli standard di sicurezza della legislazione europea e nazionale.  Risalendo la filiera, attraverso le fatture d’acquisto, le Fiamme gialle hanno individuato il fornitore (specializzato nella vendita all’ingrosso dei DPI) che è stato sottoposto ai dovuti controlli. Il grossista che riforniva due negozi al dettaglio di Carini, è stato trovato in possesso di altri 670 occhiali irregolari dello stesso tipo, che sono stati sequestrati. I responsabili, sia il fornitore che il negoziante, sono stati denunciati  per violazione del Codice del consumo. Entrambi dovranno corrispondere una sanzione amministrativa che, in questi casi, ammonta a 25.823 euro.  

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.