Lun. Mag 25th, 2020

Roccamena, i carabinieri salvano un’anziana da un incendio

Poteva provocare conseguenze devastanti l’incendio esploso all’interno di un appartamento nel centro abitato di Roccamena. L’anziana proprietaria, la vedova S.A., i 79 anni, per tentare di sfuggire alle lingue di fuoco che hanno avvolto la sua dimora, e’ salita sul tetto della propria abitazione ed ha cominciato ad urlare per chiedere aiuto. Tempestivo e provvidenziale l’intervento dei carabinieri della locale stazione. Il comandante Francesco Pino, giunto sul posto, alla vista delle fiamme che uscivano da una finestra della palazzina che insiste in via Vittorio Emanuele, non ha esitato ad accedere nell’appartamento e, assistito da un collega, ha sfidato il rogo per portare in salvo la pensionata che, è stata trasportata all’ospedale dei Bianchi di Corleone per una leggera intossicazione da fumo. Sul posto anche un’ambulanza del 118 e i vigili del fuoco che hanno domato le fiamme. Secondo una prima costruzione, l’incendio che ha distrutto l’intero appartamento, sarebbe stato innescato da un corto circuito partito dall’impianto di condizionamento. Il provvidenziale intervento dei due Carabinieri ha evitato il peggio.

incendio in casa, Carabinieri eroi salvano anziana dalle fiamme
La donna trasportata all’ospedale Dei Bianchi di Corleone per una leggera intossicazione da fumo
È stato il provvidenziale intervento dei Carabinieri a salvare la vita a una donna di 79 anni in seguito a un incendio che si è sviluppato all’interno di un appartamento di Roccamena.
Francesco Pino, comandante della Stazione dei carabinieri di Roccamena, non si è tirato indietro dopo aver visto le fiamme che uscivano dalla finestra di una palazzina che si trova in via Vittorio Emanuele. Il militare, assistito da un altro collega, è entrato dentro la casa dove risiede l’anziana affrontando le fiamme e salvando la donna che, nel frattempo era salita sul tetto per chiedere aiuto, rimanendo però intrappolata a causa delle fiamme.
Secondo le prime ricostruzioni, l’incendio – che ha distrutto l’intero appartamento – si sarebbe sviluppato a causa di un corto circuito dell’impianto di condizionamento. Il provvidenziale intervento dei due Carabinieri ha evitato il peggio. La donna, S. A. le sue iniziali, vedova, è stata trasportata all’ospedale Dei Bianchi di Corleone per una leggera intossicazione da fumo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.