Mer. Giu 3rd, 2020

Cinisi, panettiere affetto da coronavirus lancia appello ai concittadini (Video)

Preoccupato dei contagi che possa avere provocato, esce allo scoperto il secondo caso di coronavirus registrato a Cinisi. Si tratta di Vincenzo Mamone, panettiere del paese che distribuiva i suoi prodotti da forno anche a domicilio. Sui social, dispiaciuto, ha diffuso un video con il quale invita, quanti in queste settimane possano avere avuto contatti con lui, a parlarne con il proprio medico curante e ad isolarsi in quarantena per precauzione e per scongiurare ulteriori contagi. Vincenzo Mamone, come lui stesso dice nel video, è asintomatico, particolare che induce tutti a chiedersi come mai sia stato sottoposto a tampone. Secondo alcune indiscrezioni, lo stesso è il gestore del panificio a cui, le forze dell’ordine, poco più di una settimana fa, avevano apposto i sigilli per disposizione della Procura. Provvedimento che, pare, possa essere scaturito dalla presenza riscontrata di un congiunto del panificatore, all’interno dell’attività commerciale, anche se solo per una breve visita. Persona recentemente rientrata dal Nord Italia, che non avrebbe rispettato la quarantena fiduciaria a cui sarebbe stata obbligata. Ragion per cui nei suoi confronti sarebbe scattata una denuncia all’autorita’ giudiziaria. Mentre al panettiere sarebbe costata la chiusura del negozio. In ogni caso, il congiunto che era stato trovato in visita nel negozio del panettiere, non sarebbe stato vettore del virus, perché risultato negativo al tampone. Mentre è risultato positivo il gestore del panificio che, a questo punto, non si spiegherebbe come o da chi possa averlo contratto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.