Ven. Apr 10th, 2020

Cinisi, tensioni ieri sera davanti la caserma dopo la cattura di Alberto e Filippo Mulè (Video)

 Tensione davanti alla caserma dei carabinieri di Cinisi, ieri sera, dopo il fermo del giovane accusato dell’omicidio di Paolo La Rosa. Molti hanno urlato contro i due cugini Alberto e Filippo Mulè che si trovavano all’interno. Alberto Mulè è stato fermato per l’omicidio di Paolo La Rosa, mentre solo più tardi si è saputo che il cugino Filippo è accusato di tentato omicidio ai danni di Pierpaolo Celestre di Borgetto avvenuto lo scorso 7 settembre, sulla spiaggia Magaggiari di Cinisi a seguito di una lite. Molti amici di Paolo, ma anche comuni cittadini, si sono radunati sotto la caserma e hanno iniziato ad urlare e ad inveire contro i due giovani. Per diverse ore la caserma è stata presidiata dai carabinieri antisommossa. Durante il presidio non sono mancati attimi di tensione, soprattutto nel momento in cui i due indagati sono stati portati fuori da un’uscita secondaria dell’edificio, fatti salire su un cellulare scortato da diverse gazzelle. In quel momento si è elevato un coro di insulti contro i due indagati. Tutti chiedevano a gran voce giustizia per Paolo. Alberto Mulè è stato rintracciato e bloccato nelle campagne di Camporeale dopo ore di ricerche. Il giovane avrebbe tentato di rendersi irreperibile.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.