Mar. Apr 7th, 2020

Omicidio La Rosa, lutto cittadino a Cinisi e Terrasini nel giorno del funerale

Annullati tutti gli eventi programmati per oggi e domani per il Carnevale di Cinisi. La decisione è del sindaco Giangiacomo Palazzolo che si dice profondamente scosso per quanto accaduto a Paolo La Rosa, barbaramente ucciso stanotte nella vicina Terrasini. Una scelta adottata a nome dell’intera comunità, sottolineando che sono venute meno le condizioni per il prosieguo delle manifestazioni carnevalesche. Con una ordinanza, il primo cittadino di Cinisi, nel comunicare la propria volontà e disporre gli adempimenti del caso, preannuncia che proclamerà il lutto cittadino nella giornata in cui si svolgeranno i funerali del giovane crudelmente assassinato. Anche il sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci,    l’Amministrazione  e il Consiglio Comunale esprimono vicinanza alla famiglia della vittima in questo momento di grande dolore, esprimendo sincero cordoglio per la prematura e tragica scomparsa di Paolo La Rosa. Il giovane ventunenne, residente a Cinisi, era figlio di Carlo La Rosa, terrasinese, gestore del ristorante-pizzeria “Grace”, molto conosciuto e stimato in paese. “Mi sento completamente affranto- ha dichiarato il Sindaco Maniaci -, come padre, come cittadino, come rappresentante delle Istituzioni. Ho assicurato alle Forze dell’Ordine la  nostra collaborazione ed il nostro sostegno affinché i responsabili di questo efferato omicidio siano individuati ed assicurati alla giustizia. E chiedo  fin da subito alle comunità di Terrasini e Cinisi di essere vicini alla famiglia La Rosa in questo momento di immenso dolore”. Anche il Sindaco Maniaci ha preannunciato che per il giorno dei funerali di Paolo La Rosa proclamerà il lutto cittadino. La notizia della tragica fine di Paolo La Rosa ha indotto don Davide Rasa, parroco di Terrasini, a sospendere e rinviare a data da destinarsi, la “Corrida”, che aveva programmato per stasera. “Comunitariamente – scrive il sacerdote – siamo vicini al nostro Amico Carlo La Rosa, padre di Paolo e, e a tutta la sua Famiglia, nonché al nostro caro Padre D’Aleo. Questi episodi – aggiunge Padre Rasa –  devono necessariamente farci riflettere, dobbiamo riprendere in mano questa società, non possiamo stare ancora a guardare. Un giovane che viene accoltellato è senza dubbio una famiglia che viene distrutta, una società a cui  adesso manca il necessario. Eleviamo – conclude- comunitariamente preghiere all’Altissimo per Paolo e,  preghiamo per i suoi familiari affinchè il nostro Dio misericordioso possa confortarli”.

Don Antonio Chimenti, parroco di Cinisi, scrive invece che “di fronte a tanto dolore per la morte del nostro giovane Paolo La Rosa che, con violenza pare strapparci anche la speranza, come comunità cristiana abbiamo il dovere di rispondere con la preghiera e la presenza viva da fratelli e sorelle membri di un’unica famiglia. Questa sera quindi ci riuniamo in preghiera alle 21:00 nella Chiesa di Piano Peri a Cinisi per innalzare al Signore Gesù Crocifisso Risorto la nostra lode e la nostra supplica”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.