Sab. Apr 4th, 2020

Carini, rubano auto e svuotano due garage, arrestati dai carabinieri

Hanno prima rubato un’utilitaria che era parcheggiata in piazza San Lorenzo. Poi, a bordo della stessa, si sono recati in via Bellini e in Via Giannella per svuotare due garage. Ma grazie ai carabinieri della stazione di Carini diretti dal comandante Francesco Mancini che, hanno intensificato i controlli per contrastare il dilagante fenomeno della microcriminalità, i responsabili sono stati assicurati alla giustizia e la refurtiva recuperata è stata restituita ai legittimi proprietari. In manette sono finiti A.A.  di 21 anni ed M.V. di 28; quest’ultimo,  appena due sere prima,  era sfuggito alla cattura, investendo un carabiniere, dopo avere svaligiato una villetta insieme ad un complice che venne arrestato. Stavolta, i malviventi, entrambi disoccupati del luogo con precedenti di polizia, intorno alle 2 di questa notte, avevano trafugato dai box delle due diverse palazzine prese di mira, 100 chili di olio di oliva, un decespugliatore e diversi attrezzi di lavoro. I carabinieri, nel corso del servizio di perlustrazione notturna, li hanno beccati con le mani nel sacco. I due ladri, infatti sono stati sorpresi a bordo di una fiat Uno, poi risultata rubata, mentre uscivano dal garage di via Giannella con la refurtiva a bordo. I militari li hanno bloccati e sottoposti alla perquisizione personale e veicolare. Ancor prima che gli stessi confessassero la provenienza dell’altra refurtiva rinvenuta a bordo dell’auto, ai carabinieri è arrivato l’allarme dagli stessi proprietari della palazzina di Via Bellini presa di mira dai ladri che, accortisi del furto subito hanno telefonato al 112. Ciò ha consentito ai militari di ricostruire celermente l’accaduto e di fare scattare le manette ai polsi dei due malviventi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.