Dom. Apr 5th, 2020

Minore di Capaci pestato a Carini per motivi di “onore”, disposto un fermo ad Isola delle Femmine.

  Per un complimento tra i commenti di Instagram nel profilo di una ragazzina già fidanzata, un giovane di 16 anni, residente a Capaci, è stato picchiato a sangue. Il ragazzo è adesso ricoverato all’ospedale Cervello di Palermo, Con una prognosi di 40 giorni per il naso fratturato, la lesione ad un occhio, un grave trauma cranico ed ematomi su tutto il corpo. Per la spedizione punitiva,  organizzata domenica scorsa dal padre e dallo zio del fidanzatino tredicenne, dopo avere scoperto il complimento a loro dire “inopportuno”, i carabinieri della compagnia di Carini hanno fermato il 33 enne Vincenzo Ferrante di Isola delle Femmine. Il pestaggio, come scrive on line La Repubblica,  è avvenuto nel parcheggio del centro commerciale Poseidon di Carini. Il sostituto procuratore Giorgia Spiri gli contesta i reati di lesioni, aggravate dai futili motivi e dalla minore età della vittima, e di minacce aggravate. E’ in corso la convalida del fermo davanti al gip. La vittima rischia di perdere la vista dall’occhio ferito. Secondo la ricostruzione degli investigatori, il pestaggio d’onore sarebbe avvenuto per la gelosia del fidanzatino della tredicenne, che avrebbe prima litigato con la ragazzina per poi insultare su instagram il giovane poi finito in ospedale. Venuto a conoscenza dello sgarbo, il padre del fidanzatino  dà appuntamento alla vittima fuori dal centro commerciale di Carini, presentandosi con il fratello e il figlio e avviando il pestaggio.    “Se chiami la polizia o fai denuncia, ce n’è anche per i tuoi parenti”,  avrebbe detto il padre del ragazzino “ferito nell’onore” alla vittima che,  nell’arco di pochi minuti sarebbe stato aggredito due volte, con calci e pugni sia al volto che al torace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.