Mer. Apr 8th, 2020

Montelepre, nel 2019 raggiunto il 76,86% di raccolta differenziata

Ha chiuso il 2019 con il 76,86% di raccolta differenziata il comune di Montelepre. Un dato record mai registrato prima, di oltre 5 punti superiore rispetto al 2018.  Dati che, negli ultimi anni hanno permesso alla giunta guidata dal sindaco Maria Rita Crisci di ridurre sensibilmente tari e di contenere i costi per il conferimento in discarica della spazzatura non riciclabile. Grazie all’alto senso civico dimostrato dai cittadini che eseguono correttamente la raccolta differenziata dei rifiuti,  il comune di Montelepre figura tra le eccellenze,  non solo regionali, ma anche nazionali, tanto che nel 2017  l’ente locale ha vinto il premio “Comuni Virtuosi”d’Italia”. Un riconoscimento che assume valore maggiore   in considerazione del contesto e delle enormi difficoltà di conferimento che tutti i comuni siciliani hanno dovuto affrontare nel 2019 per la carenza di piattaforme in cui trasferire l’umido.  “In questi anni  – dice il sindaco Maria Rita Crisci – Montelepre ha riscoperto l’amore per il proprio territorio, ed ha iniziato ad adottare delle pratiche virtuose e di buona amministrazione, ispirate alla tutela ed alla sostenibilità ambientale”.  Diverse le azioni amministrative adottate per raggiungere l’importante traguardo, come   la raccolta porta a porta dei rifiuti differenziati su tutto il territorio comunale con contestuale rimozione

dei cassonetti;  la consegna di contenitori per la differenziata con l’ausilio di associazioni e volontari; l’adesione alla strategia “Rifiuti Zero”, l’istituzione e regolamentazione del relativo Osservatorio; i convegni sulla riduzione dei rifiuti;  la nascita di laboratori di eco-design, costituti da volontari che hanno sperimentato il riciclo creativo;  l’installazione di “fototrappole” fisse per la vigilanza delle periferie; l’istituzione del servizio “sentinelle del pulito” attraverso il

servizio civico comunale, l’acquisto dell’aspiratore Glutton per la pulizia del centro storico, la collocazione di nuovi cestini e posaceneri e la distribuzione di porta cicche tascabili.  “L’aumento della percentuale della differenziata è, quindi – prosegue il sindaco Crisci –  un indicatore della qualità del servizio che è stato garantito in questi anni, ma anche del rispetto per l’ambiente mostrato dai monteleprini per il proprio paese”. Altro stumento importante è il centro comunale di raccolta, utilizzato dai cittadini soprattutto per il conferimento di rifiuti ingombranti e RAEE. Il suo progressivo utilizzo, ha contribuito ad un costante miglioramento delle percentuali e della pulizia del territorio.  Le microdiscariche e gli abbandoni si sono considerevolmente ridotti grazie all’azione di controllo effettuata in sinergia tra la polizia municipale e gli operatori dell’impresa che gestisce il servizio di raccolta. Nelle prossime settimane il comune  organizzerà una manifestazione pubblica per presentare ai cittadini in modo completo e dettagliato tutti i dati sulla raccolta di questi anni. Intanto il sindaco Crisci ringrazia i cittadini, i volontari, i responsabili e dipendenti comunali, il massimo consesso civico, le associazioni, la consulta dei giovani  l’osservatorio Rifiuti zero e la ditta per il lavoro svolto in sinergia che, “ha permesso a Montelepre ancora una volta di distinguersi non solo per i risultati della raccolta differenziata in sé, ma soprattutto per l’impegno civico,  sociale e morale dei suoi cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.