Ven. Feb 21st, 2020

Castellammare del Golfo, concorso di idee per intitolare “Piazzale Stenditoio”

Come chiamare l’area antistante il castello, alla cala marina, comunemente indicata come piazzale Stenditoio?  L’amministrazione comunale di Castellammare del Golfo lo chiede ai cittadini bandendo un concorso di idee per la nuova denominazione sito, così denominato ai tempi perché i pescatori del luogo avrebbero dovuto stendervi le reti ad asciugare.  Il restyling della piazza, splendida terrazza sul mare, era stato completato a maggio scorso.   L’area demaniale era stata danneggiata non appena ultimata e dopo il ripristino era stata inaugurata alla presenza delle autorità, quale messaggio di legalità e civiltà. Adesso il Comune promuove un concorso di idee per individuare una nuova denominazione del piazzale: la partecipazione è aperta a tutti i cittadini nati e/o residenti nel Comune di Castellammare del Golfo, ma anche ad enti o associazioni culturali senza scopo di lucro. Le proposte pervenute entro il 20 febbraio 2020 saranno valutate dalla commissione toponomastica che sceglierà la proposta vincitrice. «La finalità del concorso di idee è quella di favorire la partecipazione attiva e democratica dei nostri concittadini, delle associazioni e delle istituzioni scolastiche – dice il sindaco Nicola Rizzo –  in modo che anche i  cittadini più piccoli, attraverso un coinvolgimento diretto ed un percorso didattico supportato dagli insegnanti, possano avanzare le loro proposte e  contribuire in modo tangibile alla scelta del nuovo nome da attribuire alla  “terrazza sul mare”.  Per partecipare al concorso di idee, è necessario, entro e non oltre le ore 12 del 20 febbraio 2020, compilare e firmare l’apposito modello  scaricabile dal sito istituzionale del comune o disponibile “   presso l’ufficio Toponomastica  di  via Canale vecchio. Le proposte presentate andranno motivate con una breve relazione di carattere storico, culturale e territoriale.  Il modello potrà essere inviato tramite pec (comune.castellammare.tp@pec.it), spedito per posta o   potrà essere consegnato a mano presso l’ufficio protocollo. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.