Gio. Feb 27th, 2020

Borgetto, stop ad un cantiere edile abusivo. Cinque persone denunciate

Stavano realizzando abusivamente una tettoia e un muro. Per questo cinque persone sono state denunciate per abusivismo edilizio e i manufatti sequestrati. È questo il risultato di un’attività di controllo, messa in campo dai carabinieri della compagnia di Partinico e finalizzata a contrastare il fenomeno degli illeciti edilizi nel partinicese. Il sequestro è stato eseguito dal capitano Marco Pisano e dai suoi uomini a Borgetto, in contrada San Carlo. Qui i militari dell’arma hanno individuato un cantiere edile dove erano in fase di edificazione una tettoia e un muro di contenimento. Le opere stavano per essere realizzate in assenza di licenza edilizia e permessi per costruire. A conclusione degli accertamenti i carabinieri hanno denunciato cinque persone. Ad essere deferiti all’autorità giudiziaria sono stati il titolare dell’impresa edile di Partinico, A. L. P., 49 anni , partinicese con precedenti di polizia sempre per reati in materia edilizia; il direttore tecnico della stessa ditta S. L. P., 25 anne, incensurato, anche lui di Partinico e tre muratori: L. C., 23 anno di Partinico ma residente a Borgetto, G. L., di 49, di Borgetto e G. G., 52 , residente a Grisì, frazione di Monreale. Sono tutti e tre incensurati. Le opere abusive scoperte: la tettoia e il muro di contenimento sono state sottoposti a sequestro preventivo, perché «fuori legge» in materia edilizia. Intanto, proseguono costanti da parte dei carabinieri della stessa compagnia partinicese i controlli del territorio per arginare e reprimere ogni genere di illegalità e quindi anche per contrastare il fenomeno delle colate di cemento selvaggio che spesso invadono il territorio e le denunce non mancano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.