Lun. Mar 30th, 2020

San Giuseppe Jato, “giovani: rifiuto della violenza e prospettive di cambiamento”

«Giovani: rifiuto della violenza e prospettive di cambiamento». È il tema a cui è stata dedicata stamani, la seduta straordinaria del Consiglio Comunale di San Giuseppe jato, convocaao al Centro diurno «11 settembre». «Ho chiesto al presidente del massimo consesso civico Giovanni Marino – dice il sindaco Rosario Agostaro – di convocare questa seduta consiliare in seguito ai fatti spiacevoli di violenza avvenuti qualche settimana fa, che hanno visto coinvolti giovani del nostro territorio. L’idea è stata quella di rimarcare con forza la nostra più ferma condanna ad ogni tipo di violenza, con la consapevolezza che la stragrande maggioranza dei giovani del nostro paese sono persone per bene, che ogni giorno lottano per realizzarsi negli studi e professionalmente». Nei giorni scorsi il primo cittadino di San Giuseppe Jato aveva annunciato anche la chiusura della villetta di piazza Papa Giovanni Paolo II, teatro un mese fa di un violento pestaggio ad opera di un branco di minorenni. La vittima, un trentunenne del luogo, era finita in ospedale con due costole rotte, un dito fratturato e diversi ematomi su tutto il corpo. “Era necessario – conclude il sindaco Agostaro – lanciare un segnale forte e di contrasto da parte delle istituzioni, per sensibilizzare la popolazione ad arginare il triste fenomeno che, non può e non deve appartenerci”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.