Mar. Feb 18th, 2020

Balestrate, da lunedì riparte la mensa scolastica per la materna

Ritorna il servizio di mensa nelle scuole del paese. Ancora da quest’anno scolastico non era partito e sino ad ora si era tamponato con le famiglie che autonomamente hanno portato il cibo da casa per i propri figli che quindi hanno comunque potuto fruire dell’orario prolungato. Ora finalmente, così come succede da qualche anno a questa parte, si sta procedendo dal Comune per l’assegnazione della gara con copertura del servizio sino a maggio prossimo. Gli uffici hanno espletato tutti gli atti e completato il lavoro istruttorio con l’individuare di una trattativa provata con l’invito di varie ditte del settore della ristorazione. Se non ci saranno intoppi in settimana sarà tutto espletato e già da lunedì si dovrebbe partire. Quest’anno la refezione sarà attivata solo in alcune sezioni della scuola materna, non ci sarà invece alle elementari dove non si è formata la classe per il tempo prolungato. La scelta di coprire solo metà anno scolastico da questo servizio di consegna del pasto da una ditta specializzata è dettato da un fattore prettamente economico. Come ribadito più volte dallo stesso primo cittadino non ci sono le risorse necessarie per coprire tutti e 9 i mesi dell’attività didattica. Situazione che inevitabilmente ha finito per creare dei duri scontri politici, con le forze di opposizione in consiglio a lamentare il disservizio. In questi primi mesi di mancata copertura del servizio comunque si è effettuato il tempo prolungato con la collaborazione dei genitori autorizzati a introdurre il pasto domestico. Secondo quanto oltretutto evidenziato dallo stesso primo cittadino, era necessario effettuare una razionalizzazione della spesa in questo ambito perchè negli anni si è scoperto, grazie anche alla collaborazione delle scuole, che molte cose non andavano per il servizio di refezione. In molti plessi il tasso di utilizzo della mensa era pari al 30 per cento. Il sindaco ha sempre ribattuto a muso duro rispetto all’accusa che gli viene mossa di aver contestato la passata amministrazione per non aver garantito il servizio di refezione: “Oggi i Comuni rispetto a 10 anni fa hanno i trasferimenti dimezzati dalla Regione a fronte di obblighi di legge e servizi da garantire sempre più onerosi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.