Mar. Feb 18th, 2020

Partinico, spacciava in casa: arrestato giovane con precedenti

Spacciava droga a domicilio. Ma l’attività messa in piedi da O. G. (le sue iniziali), 22 anni, è stata bloccata dai carabinieri. Per il disoccupato con precedenti di polizia l’accusa e di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Nella sua abitazione i carabinieri, nel corso di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto

63 grammi di marijuana suddivisi in 45 dosi già pronte per la vendita, oltre a materiale vario per il confezionamento e un bilancino di precisione. L’erba è stata posta sotto sequestro come pure tutto il materiale rinvenuto. Ad attirare l’attenzione dei militari dell’arma e stato un sospetto via vai di persone nei pressi dell’abitazione

del giovane dove sono stati documentati due episodi di cessione di droga ad altrettanti consumatori. Da qui la decisione di procedere ad un’immediata perquisizione nella casa del giovane, dove i sospetti hanno trovato conferma. Le dosi si trovavano nascoste in diversi mobili della casa, oltre il bilancino di precisione e il materiale atto

al confezionamento dello stupefacente. Il giovane e stato così arrestato in flagranza e su disposizione dell’autorità giudiziaria è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua stessa abitazione. Alcune settimane fa un altro giovane disoccupato

partinicese era finito agli arresti sempre per droga. I carabinieri della stessa compagnia gli avevano trovato addosso 73 grammi di cocaina nascosta negli slip. La polvere bianca era suddivisa in due involucri. Intanto proseguono a largo raggio i servizi di controllo del territorio. La compagnia di Partinico, retta dal capitano Marco Pisano, nel corso del 2019 ha conseguito importanti risultati, scoprendo sette piantagioni di marijuana per un valore di centinaia di migliaia di euro, che hanno portato a numerosi arresti e denunce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.