Dom. Feb 23rd, 2020

Montelepre, Reset e il sindaco Crisci promuovono la cittadinanza onoraria per Liliana Segre

“RESET, il movimento civico di Montelepre che sostiene il sindaco Maria Rita Crisci, insieme a tutti i gruppi ed i movimenti aderenti alla rete siciliana “Network” ha deciso di impegnarsi a promuovere iniziative di contrasto al clima di odio, che si è insinuato nella società italiana, promuovendo l’iniziativa del riconoscimento della cittadinanza onoraria  alla Senatrice Liliana Segre.  “La vicenda della Senatrice Liliana Segre – scrive in una nota Reset – è solo l’ultimo atto increscioso che conferma il crescente clima di odio e di intolleranza che si sta diffondendo nel paese”. Per questo il gruppo consiliare RESET e il sindaco Maria Rita Crisci hanno deciso di prendere una posizione netta contro qualsiasi forma di minacce e di violenza e di esprimere profonda solidarietà alla Senatrice e a tutti coloro che con il loro impegno testimoniano la lotta contro il ritorno di ideologie che hanno rappresentato i momenti peggiori della storia dell’umanità”. La senatrice a vita Liliana Segre, deportata nel campo di concentramento di Auschwitz quando aveva 14 anni, da giorni è scortata dai carabinieri dopo le minacce subite via web e gli attacchi politichi che le sono stati sferrati da Forza Nuova.     Il provvedimento segue le polemiche legate all’ istituzione della commissione “Segre”, la  che si occuperà del contrasto all’intolleranza, al razzismo, all’antisemitismo e all’istigazione all’odio e alla violenza che ha ottenuto il via libera in Senato nel silenzio del centrodestra. E arriva dopo i fatti di cronaca che hanno visto la senatrice bersaglio degli odiatori non solo del web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.