Partinico, Di Trapani si dimette dalla carica di Presidente della Commissione Consiliare

Diffondi la notizia

Con una lettera inviata a tutti i componenti della Prima Commissione Consiliare, al Presidente del Consiglio Comunale e al Vice Sindaco, questa mattina, Renzo di Trapani ha dato le sue dimissioni da Presidente della Prima Commissione Consiliare di Partinico.
“La Prima Commissione Consiliare, in questi mesi di attività, è riuscita, grazie al lavoro svolto da tutti i suoi componenti- ha dichiarato l’ex Presidente della Prima Commissione Consiliare- a superare l’appartenenza a schieramenti politici diversi e contrapposti ed ha ottenuto importanti risultati che sono a tutti noti, interpretando pienamente il ruolo di organismo consultivo per l’esame ed il parere preliminare sugli atti deliberativi da sottoporre alla votazione del Consiglio Comunale.
La nuova stagione che si è aperta con le dimissioni del Sindaco Maurizio De Luca e la conseguente nomina del Commissario Straordinario che guiderà il Comune di Partinico, sino alle prossime elezioni amministrative, comporterà l’avvio di una anticipata campagna elettorale con un profondo mutamento degli assetti politici in seno al Consiglio Comunale, le cui ripercussioni sulla attività degli organismi consiliari saranno inevitabili ed imprevedibili.
Il nuovo contesto che si andrà a delineare, con l’inasprimento dei contrasti politici, di cui già da alcune settimane si intravedono i primi negativi segnali, rischia di compromettere l’attività della Prima Commissione Consiliare che, da tutti i suoi componenti, andrebbe mantenuta nel proprio ambito istituzionale, fuori dallo scontro politico.
Con l’intento di preservare il ruolo della Prima Commissione, è necessario avviare una nuova fase che, passa dall’assunzione di responsabilità dei propri componenti nella conduzione della stessa Commissione, motivo per cui lo stesso Di Trapani si dimette dal ruolo di Presidente. “Sono certo- afferma l’ex Presidente della Commissione Consiliare- che la nuova Presidenza che si andrà
a individuare saprà proseguire il lavoro già avviato nel rispetto verso l’Istituzione che si andrà a rappresentare.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.