Partinico, il comune emana direttive per attuare piano anticorruzione

Diffondi la notizia

Emanate dal Segretario generale del Comune di Partinico Lucio Guarino, in attuazione del Piano anticorruzione approvato dalla Giunta Municipale, le prime direttive rivolte a tutti capisettore e agli uffici comunali da loro diretti, in materia di appalti di lavori pubblici e di forniture di beni e servizi. “Obiettivo delle direttive – dice il segretario generale – è quello di ridurre o eliminare, con azioni di prevenzione e di contrasto, il malfunzionamento dell’amministrazione a causa dell’uso a fini privati delle funzioni attribuite, ovvero l’inquinamento dell’azione amministrativa ab externo. Le direttive fanno seguito a quelle già emanate in materia di documentazione antimafia alla luce del Protocollo di Legalità sottoscritto con la Prefettura di Palermo contro le infiltrazioni mafiose e danno precise indicazioni cui dovranno attenersi i responsabili dei settori e gli uffici da loro diretti nell’espletamento delle attività contrattuali nella fase di programmazione, della progettazione della gara, della selezione del contraente e rendicontazione del contratto. “In particolare – aggiunge Guarino – viene richiamata l’attenzione della burocrazia comunale in ordine alla necessità di programmare per tempo i contratti che si andranno a stipulare per prevenire il rischio di affidamenti dettati da ”somma urgenza”, di affidare i contratti nel rispetto dei principi di derivazione comunitaria di correttezza, libera concorrenza, non discriminazione, trasparenza, pubblicità. A tal fine vengo date specifiche disposizioni per evitare il frazionamento artificioso del valore dell’appalto, il ricorso alla proroga o ai rinnovi contrattuali al di fuori dei limiti strettissimi previsti dalla legge e ammessi dalla giurisprudenza, la violazione del principio di rotazione nella fase di consultazione degli operatori economici da consultare e da invitare a presentare le offerte. Viene introdotto altresì l’obbligo, in ossequio al principio di trasparenza ,di pubblicare immediatamente tutti gli atti delle procedure di gara ivi compresi quelli interni anche nella home page del sito istituzionale dell’Ente”. Particolare attenzione viene posta al controllo dei tempi programmati per l’esecuzione dei contratti. I responsabili di settore infine per consentire al segretario generale un costante monitoraggio dell’attività contrattuale posta in essere, hanno l’obbligo di trasmettere trimestralmente report in cui vengono indicati tutti i contratti affidati, nonché in una specifica sezione quelli prorogati o rinnovati, i contratti affidati direttamente in via d’urgenza o con procedure negoziate senza bando con indicazione della ditta affidataria, importo a base di gara e di aggiudicazione e le motivazioni dell’affidamento. Gli stessi responsabili di settore dovranno trasmettere inoltre report sulle verifiche antimafia effettuate. I report saranno resi noti mediante pubblicazione sul sito istituzionale del Comune di Partinico. “Stiamo rafforzando gli anticorpi della pubblica amministrazione per contrastare le infiltrazioni mafiose e i fenomeni di corruzione – afferma il sindaco di Partinico Maurizio De Luca. La lotta alla criminalità organizzata e al malaffare, rappresenta una delle massime priorità della nostra azione di governo, e non si fa con gli slogan, ma con azioni concrete in grado di incidere realmente, per difendere la cosa pubblica e i cittadini da ogni tentativo di condizionamento criminale. Stiamo mettendo in campo gli strumenti più avanzati che abbiamo a disposizione per rendere l’azione amministrativa più attenta ed incisiva contro ogni forma di illegalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.