Carini, automobilista beccato ad abbandonare due cuccioli per strada

Diffondi la notizia

Sono le 8,18 di un tranquillo lunedì di pasquetta, una vettura percorre indisturbata la via Cristoforo Colombo, sul lungomare di Carini, ad un tratto il conducente rallenta, apre il finestrino e lancia un contenitore. La scena insospettisce l’agente di vigilanza della centrale operativa che, grazie ad “Aquila” il moderno sistema di videosorveglianza della polizia municipale del comune della baronessa, controlla una vasta area del territorio. L’oggetto, infatti, sembra proprio una piccola cuccia utilizzata per il trasporto degli animali e non il classico rifiuto gettato dallo sporcaccione di turno. Così decide di capirne di più e, via radio, allerta la pattuglia di servizio esterno che, giunta sul posto, quasi incredula, conferma i sospetti dell’attento operatore: due piccoli cuccioli di meticcio erano stati gettati dall’auto, destinati ad una sicura morte. Avvisato il comandante del corpo, Marco Venuti, lo stesso ha disposto l’acquisizione delle immagini dal sistema e l’identificazione, tramite il numero di targa, del proprietario dell’autovettura che, poi, verrà chiamato per le conseguenti indagini di polizia giudiziaria. Il responsabile ora rischia l’arresto fino ad un anno o l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro, per il reato di abbandono di animali previsto dall’art. 727 del codice penale. I cuccioli sono stati assistiti ed affidati a una ditta autorizzata e stanno bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.