Gio. Apr 9th, 2020

San Cipirello, bimba di due mesi morta in casa, disposta l’autopsia

Sarà l’autopsia disposta dal P.M. di turno a stabilire le cause della morte di una bimba di appena 47 giorni a San Cipirello. Ieri mattina al risveglio i genitori si sono accorti che la piccola stava male. Immediatamente hanno lanciato l’allarme al 118.
Erano da poco trascorse le 9 quando i soccorritori sono giunti nell’appartamento che si trova in una delle palazzine delle case popolari di via Indro Montanelli. Lì abita la famiglia colpita dalla tragedia. Il padre trentunenne, la madre di 25 anni e le tre figlie: di 4 anni, 2 anni e la più piccola nata a novembre. Sembra che, all’arrivo dei paramedici, la bambina fosse già in arresto cardiocircolatorio. 
I soccorritori hanno tentato a lungo di rianimarla in tutti modi: dal massaggio cardiaco alla respirazione bocca a bocca. Sul posto sono giunte due ambulanza: una di San Cipirello, l’altra medicalizzata proveniente da Piana degli Albanesi. Nel frattempo è stato chiesto anche l’invio da Palermo di un elisoccorso, nel tentativo disperato di salvare la piccola, ormai priva di sensi. L’elicottero è atterrato intorno alle 9:30 all’ingresso del centro abitato, su via Berlinguer. A pochi minuti dall’abitazione in cui si stava consumando la tragedia.
“Gli operatori – racconta Giovanni, il nonno della bambina – hanno fatto tutto il possibile per salvare mia nipote. Per questo li ringrazio”. Sembra che al risveglio i genitori avessero notato una fuoriuscita di sangue dal naso. Di qui l’allarme e i tentativi di soccorso. Constatato il decesso la piccola è stata comunque trasferita all’ospedale Policlinico di Palermo a bordo di un’ambulanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.