Mar. Apr 7th, 2020

Terrasini. Niente tavoli e sedie in Piazza durante il week-end pasquale, è polemica

Alcuni commercianti di Piazza Duomo a Terrasini non condividono le ordinanze del sindaco di Terrasini che ha disposto lo sgombero di tavoli, sedie e ombrelloni durante il lungo week-end pasquale.

Ad attaccare il primo cittadino, il titolare dello storico bar Friend’s Nicola Serra che in post su Facebook parla di “mancanza di sensibilità da parte di un sindaco che non ha la consapevolezza di cosa significhi fare impresa in un paese come l’Italia. Premetto che continuerò a condividere una buona parte di iniziative che questa amministrazione, una delle migliori degli ultimi 20 anni, sta portando avanti per rendere la nostra bella Terrasini più vivibile ed accogliente. Veniamo fuori da una stagione invernale lunga e rigida, periodo nero lo definirei – afferma l’imprenditore – dove la nostra bella Terrasini va quasi in letargo. La prossima domenica è Pasqua, per noi operatori dell’economia del paese non è soltanto una festa religiosa, ma è l’inizio della stagione estiva, che permetterà con enorme sacrificio a chi è bravo, di riuscire a tirare fuori un anno di lavoro.
Ecco che invece viene fuori una folle iniziativa da parte dell’amministrazione che obbliga lo sgombero dello spazio esterno delle nostre attività (zona in cui svolgiamo il 70% del nostro lavoro) per i seguenti giorni, mercoledì per la Via Crucis, venerdì per la Processione, sabato 31 per la sfilata dei gruppi folkloristici e domenica per l’alzata dell’albero. Poi come se non bastasse il lunedì di pasquetta quando ci sarà un altro spettacolo. Mi piacerebbe chiedere al nostro sindaco  – afferma ancora Nicola Serra – visto che a parlare è una persona che da 26 anni si dedica ad accogliere e servire con costanza e dedizione gli ospiti che arrivano nel nostro bel paese e lo farà per i prossimi 25 anni mentre lei è soltanto di passaggio nel suo ruolo istituzionale, cosa deve fare un imprenditore per avere un minimo di considerazione e di rispetto da parte delle istituzioni.”

Non si fa attendere la replica del primo cittadino Giosuè Maniaci che oltre a scusarsi “con i residenti delle vie interessate della chiusura al traffico per i disagi che subiranno” interviene sulla vicenda.
“Riguardo la sospensione delle autorizzazioni commerciali – afferma il sindaco – voglio precisare che per poter svolgere manifestazioni di pubblico spettacolo la Questura emana delle prescrizioni che prevedono che il luogo dove si debba svolgere la manifestazione sia libero e quindi sgombero da ogni cosa possa impedire una possibile via di fuga.
La piazza sarà impegnata da venerdì sera, con il passaggio della processione, a lunedì sera con diversi spettacoli e con la festa degli schietti, patrimonio del nostro paese che si svolge per tradizione in Piazza Duomo.
Pertanto – conclude Maniaci – pur comprendendo che può essere un disagio per gli operatori economici interessati, allo stesso tempo l’ordinanza è dovuta al fine del rispetto delle prescrizioni sulla sicurezza pubblica dettate dalla Questura e della tradizione, che ribadisco prevede la realizzazione della festa in Piazza Duomo.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.