Castellammare, il sindaco ai cittadini: “differenziate il più possibile”

Recycling rubbish

Diffondi la notizia

“Cari concittadini, incrementiamo al massimo la raccolta differenziata”. E’ l’appello del sindaco di Castellammare Nicola Coppola in una lettera aperta alla popolazione dopo la chiusura della discarica di Bellolampo, che ha causato il trasferimento dei rifiuti indifferenziati in provincia di Catania.

“Abbiamo più volte espresso la nostra preoccupazione per i disagi legati ad un servizio fondamentale per la qualità della nostra vita e chiesto al Presidente della Regione Nello Musumeci una soluzione condivisa. Lunedì c’è stato l’incontro a palazzo D’Orleans ed il presidente ha ribadito la sua intenzione di chiedere poteri speciali per l’emergenza. Al presidente Musumeci continuiamo a chiedere delle proposte concrete che ci consentano di effettuare un servizio dignitoso senza costi aggiuntivi con il trasporto dei rifiuti in siti pubblici troppo lontani dai Comuni. Al momento – dichiara il sindaco – si stima un aumento di circa il 30% dei costi di conferimento in discarica ai quali si aggiungono i costi per il trasporto che andranno a gravare sulle imposte pagate da noi cittadini nonostante i sacrifici nel tentare di essere virtuosi.

Il problema dei rifiuti è grave perché riguarda prima la salute e il decoro urbano, poi le tasche di tutti cittadini. In considerazione della nostra grande crescita turistica ma anche per il nostro decoro e la nostra dignità, non possiamo e non vogliamo permetterci di avere un paese sporco e non vogliamo che i nostri sacrifici siano ripagati con un aumento della Tari, proprio quando eravamo riusciti a contenerla mantenendo pulita la nostra cittadina.

Noi facciamo la nostra parte istituzionale e politica, continuando a lavorare e chiedendo provvedimenti seri, ma ci appelliamo a tutti voi per aumentare al massimo possibile la percentuale di raccolta differenziata e limitare i conferimenti in discarica. E’ l’unico sistema che abbiamo al momento per cercare di tamponare l’emergenza. Chiediamo a tutti voi di collaborare differenziando correttamente e maggiormente, con il senso civico che contraddistingue la nostra città!”
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.